facebook rss

Malore fatale durante il bagno
muore il 61enne Mario De Carolis
artista di Montefiore dell’Aso

SAN BENEDETTO - Originario di Brescia, si trovava in vacanza quando ha accusato dei problemi ed ha cercato di aggrappparsi agli scogli. Immediati i soccorsi. Tutti i tentativi di rianimazione, davanti ai bagnanti della concessione 37 e tutti quelli che passeggiavano sulla battigia, si sono purtroppo rivelati inutili. Da Ancona era arrivata anche l'eliambulanza. Sul posto personale della Capitaneria di Porto e i Carabinieri

L’uomo portato a riva e protetto da lettini e teli metre i medici stanno tentando di rianimarlo

Non c’è l’ha fatta l’uomo che si è sentito male questa mattina nel tratto di mare davanti alla concessione 37 “Lido Azzurro” della spiaggia di San Benedetto. Secondo una prima ricostruzione la vittima – il 61 enne (li aveva compiuti il 28 giugno) Mario De Carolis, artista di Montefiore dell’Aso residnete da anni a Brescia – stava facendo il bagno in prossimità degli scogli, dunque a pochi metri dalla riva. A un certo punto ha accusato un malore ed ha allertato un parente (un ragazzino) che si trovava con lui cercando nel frattempo di restare aggrappato agli scogli.

Mario De Carolis

Sentite le grida e i gesti delle mani, più di una persona è corsa verso gli scogli a nuoto e con dei pattini che si trovavano a riva. L’uomo però, sopraffatto, ha iniziato a bere ed ha perso conoscenza. Non erano ancore le 9 e gli addetti al salvataggio dovevano ancora prendere servizio. Alla fine sono riusciti a riportarlo a riva, dove altre persone avevano nel frattempo provveduto ad allertare il 118. Purtroppo le manovre per rianimarlo da parte del personale specializzato non hanno sortito effetti. Non solo, ma la situazione è addirittura precipitata a che dopo l’arrivo del rianimatore che si trovava a bordo dell’eliambulanza di “Marche Soccorso” atterrata al “Campo Europa” a pochi metri dal “Lido Azzurro”.

Le condizioni del 61enne sono rimaste tali e alla fine anche i medici, dopo diversi tentativi di rianimazione, si sono dovuti arrendere all’evidenza. L’eliambulanza è ripartita per Ancona purtroppo senza nessun ferito a bordo da trasportare all’ospedale regionale Torrette. Sul posto sono arrivati uomini della Capitaneria di Porto e i Carabinieri.

epi


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X