facebook rss

Dagli amministratori locali
di Forza Italia
solidarietà ai genovesi

ASCOLI - Il responsabile nazionale Marcello Fiori: «Ci stringiamo al dolore delle famiglie delle vittime, dell'angoscia di chi aspetta notizie e alle speranze dei feriti. Ringraziamo per la straordinaria competenza, professionalità e umanità tutti gli operatori del sistema di protezione civile che continuano la loro opera di gestione di una drammatica emergenza»

Gli amministratori locali di Forza Italia schierati a fianco dei genovesi, al sindaco e al presidente della Regione Liguria. E’ il messaggio che arriva dal responsabile nazionale degli enti locali azzurri, Marcello Fiori. «Ci stringiamo -dice Fiori- al dolore delle famiglie delle vittime, dell’angoscia di chi aspetta notizie e alle speranze dei feriti. Ringraziamo per la straordinaria competenza, professionalità e umanità tutti gli operatori del sistema di protezione civile che continuano la loro opera di gestione di una drammatica emergenza. Siamo pronti a dare una mano e ad affrontare le eventuali richieste di assistenza ed aiuto che dovessero essere avanzate attraverso il coordinamento della protezione civile. L’italia è uno straordinario Paese che purtroppo conosce a fondo le terribili ferite di catastrofi naturali e di quelle provocate dall’incuria dell’uomo. Ma è un Paese dalle meravigliose capacità di solidarietà e reazione. Noi ci siamo e siamo pronti, a nome delle nostre comunità, a fare la nostra parte».

Marcello Fiori

Fiori aggiunge: «Ci aspettiamo che tutte le istituzioni – afferma – lo facciano: che vengano date certezze, strumenti amministrativi e giuridici, risorse finanziarie importanti alla città e alla Regione per ripartire, per superare l’emergenza di queste ore e per gli interventi più immediati. Il governo si concentri su questo, i Ministri non si trasformino in pubblici ministeri ma svolgano con efficacia la loro funzione: dare risposte concrete alla più grave emergenza che ha colpito Genova e la Liguria e che rischia di mettere in ginocchio il sistema del traffico merci, della logistica portuale, dei collegamenti interni ed europei, della tenuta economica di una città capitale del Nord produttivo del nostro Paese. Il Governo accerti davvero e nel più breve tempo possibile lo stato di manutenzione delle nostre infrastrutture viarie e dia certezza ai cittadini circa la loro sicurezza e vengano rimossi (come denunciamo da tempo) tutti gli ostacoli amministrativi e giuridici che impediscono una tempestiva ed efficace politica di investimenti nelle opere pubbliche e nell’ammodernamento dell’Italia. La magistratura -conclude- ha prontamente avviato l’opera di accertamento delle responsabilità e siamo certi che questo accadrà. Lo dobbiamo alle vittime innocenti di questa immane tragedia e lo dobbiamo a tutti i cittadini. C’è bisogno di giustizia di quella che si cerca di amministrare e si deve amministrare solo nelle aule dei tribunali. C’è bisogno di istituzioni autorevoli e credibili che diano certezze, fiducia e speranza a una comunità ferita»


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X