facebook rss

Ascoli, Parlati vicino alla Fermana
Arezzo su Santini e Rosseti
Ecco Valentini e Frattesi

SERIE B - La lunga lista degli esuberi. Il ds Tesoro tra i "no" e le richieste dalla C. Entusiasti Frattesi e Valentini. Il primo: «Trattativa nata dopo l'Europeo Under 19, mi hanno convinto la piazza e Vivarini che su di me ripone grandi aspettative»

Valentini e Frattesi oggi in sede per la presentazione. Hanno firmato la scorsa settimana

di Claudio Romanucci

La Toscana guarda in casa bianconera. Dopo l’interesse del Pisa per Mignanelli, ora è la volta dell’Arezzo che è interessato agli attaccanti Santini e Rosseti. Difficile immaginare un doppio acquisto, più probabile la scelta per uno dei due. Il primo è senza dubbio quello più ricercato, grazie al buon finale di stagione lo scorso anno a Siena. Nella lista degli “esuberi” dell’Ascoli figurano una decina di elementi: i difensori Florio e Diop; i centrocampisti Mignanelli, Martinho, Parlati, Castellano e De Feo; gli attaccanti Rosseti, Santini e forse Tassi. Il tempo a disposizione del ds Antonio Tesoro per trovare loro una collocazione sta per scadere: mancano quattro giorni a sabato 25 agosto. Strada in discesa per Parlati alla Fermana: la società canarina aveva fatto un pensiero anche su Carpani, ma appare difficile che ciò possa concretizzarsi.

Il ds Tesoro e mister Vivarini (Foto Edo)

Nel frattempo oggi pomeriggio sono stati presentati nella sede di Corso Vittorio il centrocampista Davide Frattesi e il difensore Nahuel Valentini. «La scelta di Ascoli è stata determinata dal mister – ha detto il primo, centrocampista 19enne in arrivo dal Sassuolo – che mi ha telefonato personalmente. Ho capito grazie a lui l’importanza del progetto bianconero e le aspettative che si riponevano su di me. C’erano anche altre squadre interessate, ma il mister e la piazza sono stati determinanti per la mia decisione. Mi sarei spostato da Sassuolo solo per una piazza come Ascoli. E’ stata una trattativa nata subito dopo l’Europeo con l’Under 19, un’esperienza quest’ultima molto buona dal punto di vista personale. Il mio ruolo è la mezzala, i miei punti di forza l’inserimento, il saper fare gol e il tiro da lontano. Potrei migliorare in tutto, è chiaro, soprattutto il sinistro e i tempi di inserimento. Sono qui per migliorare, tanto che ho chiesto di restare a lavorare sul campo dopo ogni allenamento».

Valentini è contento di essere tornato in Italia: «La trattativa è stata rapida, è nata all’improvviso e quando il mio procuratore mi ha proposto l’Ascoli ho accettato subito. Ringrazio la società che ha creduto in me e spero di ripagare la fiducia sul campo. Da questa stagione mi aspetto buone cose, sto cercando continuità dopo la stagione in Spagna. In difesa la mia posizione naturale è il centro destra, ma non avrei problemi a giocare in altre posizioni. Sono stato impiegato sia in una difesa a tre che a quattro. Il gruppo mi ha accolto benissimo, conoscevo Ardemagni, col quale avevo condiviso l’esperienza allo Spezia, e, per averci giocato contro, poi Brosco e Kupisz. Ho trovato un allenatore molto entusiasta, sempre positivo e che ci trasmette un’idea ben precisa di gioco. In difesa ci sono tanti ragazzi che conoscono bene la B, la concorrenza fa sempre bene, ci sarà da lottare per avere un posto nell’undici titolare. Dobbiamo continuare a lavorare, soprattutto in difesa, per trovare i movimenti giusti. Dove possiamo arrivare? Dove vogliamo noi, ma dobbiamo essere cauti, la B non è facile e in un’annata accadono tante cose, ma non dovremo mai perdere l’entusiasmo che c’è ora nel gruppo. Dobbiamo mantenere i piedi per terra, in squadra c’è fiducia, ma il primo obiettivo è la salvezza, solo dopo averla raggiunta potremo pensare a qualcosa di più. Ora il primo ostacolo è il Cosenza, dovremo fare di tutto per batterlo. La tifoseria? E’ calda e mi farà sentire più a casa, quando giocavo nel Rosario Central c’erano 45.000 spettatori in media. Sabato ci sarà la festa con i tifosi in piazza: una gioia per noi e per loro. In questi giorni ho visitato il centro di Ascoli e Piazza del Popolo è davvero bella, complimenti».


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X