facebook rss

Viabilità nel caos, Capriotti accusa:
«Traffico insostenibile,
non si può dire sempre di no a tutto»

SAN BENEDETTO - Il consigliere comunale e provinciale Tonino Capriotti (Pd) accusa: «Siamo bloccati totalmente sulle infrastrutture: terza corsia autostradale, bretella, nuovo ospedale. Sempre pronti a dire no a tutto ed a rimbalzare su altri le responsabilità»

Code lungo la Statale 16

No alla terza corsia, no all’ospedale unico, no alla bretella…Di fronte ai niet, arriva la dura presa di posizione del consigliere comunale e provinciale sambenedettese, Tonino Capriotti alla luce della drammatica situazione della viabilità causata dall’incidente sotto al tunnel dell’A14. «Il traffico di questi giorni -accusa Capriotti- ha messo in evidenza tutta la criticità del nostro sistema di mobilità. In particolare si è evidenziata la fragilità della nostra città, andata in tilt a causa della chiusura della galleria ma anche a causa di lavori stradali in orario che definire inopportuno è poco. Ecco allora che si ricomincia a parlare di bretella, terza corsia e di mobilità. Fino a quando ci limiteremo a parlarne e basta? Sarà ora di intervenire seriamente? Abbiamo visto che i soldi per il Piceno ci sono ma, inspiegabilmente, sono bloccati, inutilizzati.

Tonino Capriotti

Conseguenza: il nostro territorio rimane sempre dietro, con gli ormai noti risvolti sull’occupazione. Bloccati totalmente sulle infrastrutture: terza corsia autostradale, bretella a San Benedetto, nuovo ospedale. Sempre pronti a dire no a tutto ed a rimbalzare su altri le responsabilità. Nel frattempo diamo lezioni -conclude- non presentiamo progetti, non facciamo i lavori, assistendo passivi al degrado del nostro territorio. Oltre alle chiacchiere ed alle lezioni il nulla. Bene ha fatto Fabio Urbinati a porre il problema in Consiglio regionale. Lo stesso faremo in Consiglio comunale ma se chi ha le responsabilità non si dà una mossa rimarremo il fanalino di coda della regione».

Autostrada come un’apocalisse Si studia un tunnel alternativo, ma i disagi non avranno fine (Foto)


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X