facebook rss

Collina a fuoco sulle sponde del Chiaro,
intervenuto anche un Canadair

ASCOLI - I Vigili del fuoco non possono raggiungere da terra la macchia boschiva situata in un'area compresa tra Venarotta e Venagrande, ed hanno chiesto l'intervento aereo. Sul posto anche un elicottero. Persone e abitazioni non sono coinvolte

Il Canadair in volo sopra Gimigliano (foto Vagnoni) 

Un vasto incendio si sta sviluppando da questa mattina nelle campagna circostanti la città di Ascoli, più precisamente sulle alte sponde del torrente Chiaro. Interessata una vasta area boschiva nell’area compresa tra Venagrande e Venarotta. Sul posto ci sono i Vigili del fuoco di Ascoli, ma la zona è decisamente inaccessibile. Per questo è stato rischiesto l’intervento di mezzi aerei.

Ad Ascoli sono quindi giunti un elicottero della Regione Marche, che ha base a Cingoli (Macerata), che sta ripetutamente sorvolando l’incendio gettando acqua e liquido ritardante. Da terra, a coordinare il lavoro ci pensano i pompieri ascolani, ma nel frattempo è arrivato da Roma anche un Canadair che sta sorvolando la zona nel tentativo di domare l’incendio. Al momento non ci sono abitazioni interessate dalle fiamme, ma la guardia continua a restare alta.

AGGIORNAMENTO DELLE 17,45

La situazione è sotto controllo grazie all’intervento dei Vigili del fuoco e di due mezzi aerei: un Canadair degli stessi Vigili e un elicottero della Regione Marche. La superficie bruciata ammonta a circa due ettari nella zona del torrente Chiaro tra Venagrande e Venarotta. Il Canadair (che ha effettuato i rifornimenti in mare) e l’elicottero sono stati in azione per tutto il pomeriggio, sorvolando anche il centro storico ascolano, con un pausa tecnica per il rifornimento di carburante. Adesso sta per iniziare l’opera di bonifica del terreno bruciato, per evitare la ripresa di possibili focolai, che si preannuncia abbastanza lunga e durerà alcune ore visto che si tratta di una zona molto impervia.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X