facebook rss

L’Ascoli affonda a Perugia (2-0)
Papera di Perucchini, difesa da rivedere

SERIE B - Il Grifo passa con la doppietta di Vido. Inutile il forcing finale dei bianconeri che pagano a caro prezzo le ingenuità difensive non riuscendo a sfruttare nemmeno la superiorità numerica dopo l'espulsione di Kingseley

La formazione scesa in campo a Perugia (Fotoservizio Edo)

L’Ascoli affonda a Perugia (2-0) a causa di due imperdonabili errori difensivi commessi all’inizio di entrambi i tempi. Una mancanza di concentrazione su cui si deve intervenire sin da subito insieme all’incapacità di arrivare a tirare in area di rigore dove Ardemagni ha avuto soltanto una palla giocabile in 96 minuti di gioco. Gli unici pericoli per Gabriel sono infatti giunti dalla distanza grazie alle punizioni di Cavion e le conclusioni nella ripresa di Casarini e Ninkovic. Nel primo tempo il Perugia parte aggressivo e al primo assalto (6′) sfonda: Melchiorri lasciato tutto solo batte a rete colpendo il palo. Il più lesto a prendere la ribattuta è Vido che insacca con un tiro non certo irresistibile ma su cui Brosco non riesce a salvare. Il Perugia preme ancora, ma poi si sveglia anche l’Ascoli con una punizione di Cavion che finisce di poco alta. Sempre Cavion su punizione costringe Gabriel ad un vero proprio miracolo al 39’. Nella ripresa l’Ascoli sprofonda immediatamente (3′) grazie ad una papera incredibile di Perucchini che rinvia sui piedi di Vido con la palla che finisce in rete. Per il Picchio è notte fonda. Vivarini prova la carta Ninkovic per svegliare i suoi.  La gara si riaccende al 66’ quando il neo entrato Kingsley entra a tenaglia su Ninkovic finendo anzitempo sotto la doccia. Va fuori anche Nesta per reiterate proteste verso l’arbitro Guccini.  Al 70’ Beretta reclama un rigore per un contatto con Falasco, ma l’arbitro non è della stessa opinione. Al 76’ un gran tiro a girare di Ninkovic finisce di poco alla sinistra di Gabriel. All’ 80′ Gabriel salva ancora sul gran destro da fuori di Cesarini. All’86’ Ardemagni insacca, ma l’arbitro annulla per fuorigioco. E’ l’ultima emozione degna di nota nonostante i cinque minuti di recupero finale.

rp

IL TABELLINO

PERUGIA (3-5-2): Gabriel; Ngawa, Cremonesi, El Yamiq; Mazzocchi (84′ st Mustacchio), Moscati, Verre (62’ Kingsley), Dragomir (59’ Bianco), Falasco; Vido, Melchiorri. In panchina: Leali, Perilli, Felicioli, Mustacchio, Sgarbi, Bianco, Kouan, Ranocchia, Bianchimano, Terrani, Han. All. Nesta 

ASCOLI (3-5-2): Perucchini; Brosco, Padella, Quaranta; Kupisz, Frattesi (63’ Baldini), Zebli (70’ Casarini), Cavion, D’Elia (60’ Ninkovic); Beretta, Ardemagni. In panchina: Lanni, Bacci, Valentini, De Santis, Addae, Valeu, Parlati, Ganz, Rosseti. All. Vivarini 

Arbitro: Guccini

Reti: 6’ pt e 48’ st Vido

Note: ammoniti Ngawa, Zebli, Gabriel. Espulso Kingsely al 66’ per gioco violento e al 67’ Nesta per proteste. Angoli 4-4. Recupero 1;5


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X