facebook rss

Tre Sestieri ai Campionati italiani:
entusiasmo, speranze e defezioni

ASCOLI - A ospitare il weekend della Serie A1 (Tenzone Aurea), che chiude la stagione di bandiere, tamburi e chiarine, è la città di Ferrara. Tra i protagonisti anche gli ascolani di Porta Maggiore, Porta Romana e Porta Solestà

Grande squadra e musici di Porta Maggiore durante le gare ascolane dell’8 luglio (Foto Andrea Vagnoni)

di Andrea Ferretti

La Quintana c’entra zero, ma tre Sestieri della Quintana di Ascoli partecipano in questo weekend ai Campionati italiani di Serie A1 – ribattezzati Tenzone Aurea dalla Federazione italiana che li organizza, anche per non sminuire i Campionati di A2 (vi partecipano i Sestieri di Piazzarola e Sant’Emidio) e di A3 (Porta Tufilla) che si chiamano rispettivamante Tenzone Argentea e Tenzone Bronzea – ospitati a Ferrara, città le cui scuole di bandiera e musici hanno ispirato e continuano a farlo tutti i gruppi d’Italia, dal Piemonte alla Sicilia, Ascoli quindi compresa. Due giorni di gare (sabato e domenica) che diventano tre con la cerimonia d’apertura di questa sera, venerdì. I tre Sestieri partiti per l’Emilia Romagna sono Porta Maggiore, Porta Romana e Porta Solestà, con gli ultimi due che da anni si contendono lo scettro delle gare ascolane (di Porta Romana la vittoria di due mesi fa) e che nel recente passato hanno entrambi vinto anche il tricolore.

Sbandieratori e musici di Porta Romana (Foto Vagnoni)

Stasera alle 21,15 cerimonia d’apertura con sfilata di tutti i gruppi. Domani sabato alle 8,30, in contemporanea, specialità grande squadra e musici in Piazza Municipale e singolo in Piazza Trento e Trieste. Alle ore 20 finali delle tre specialità. Domenica stesso canovaccio: dalle 8 specialità piccola squadra in Piazza Municipale, coppia in Piazza Trento e Trieste e finali alle ore 20. A seguire premiazioni di specialità e della combinata che decretrà il gruppo campione d’Italia.

Due defezioni importanti per i gruppi ascolani. Porta Maggiore deve rinunciare a Luca Sansoni, uno dei migliori singolisti in circolazione, rimasto ad Ascoli per un impegno familiare. Salterà anche la grande squadra per poi raggiungere gli altri a Ferrara per gareggiare nella coppia e piccola squadra. Porta Romana deve invece fare a meno di Nicola Gattoni, e quindi alla coppia Ercoli-Gattoni che in passato ha anche vinto un tricolore.

Il singolista di Porta Romana, Fabrizio Ercoli (Foto Vagnoni)

I singolisti di Porta Romana saranno Fabrizio Ercoli, vincitore delle ultime gare fra Sestieri, e Jacopo Cinelli. Quelli di Porta Maggiore Stefano Sermarini e Federico Cittadini, quelli di Porta Solestà Gianluca Capriotti e Edoardo Pavoni. Queste le coppie ascolane in gara: Sansoni- Sermarini I e Lupi-Sermarini II (Porta Maggiore), Cinelli-Massetti e Saienni-Sersante (Porta Romana), Capriotti-Nardinocchi e Federici-Pavoni (Porta Solestà).

Sbandieratori e musici ascolani sfideranno i seguenti gruppi: Borgo San Luca, Borgo San Giovanni, Ente Palio Città di Ferrara, Rione Santo Spirito, Saletto, Megliadino San Vitale, Palio del Niballo Faenza, Rione Ferraia, Volterra, Palio dei Micci, Borgo San Lazzaro, Principi d’ Acaja, Borgo San Panfilo, Battitori ‘Nzegna, Rione Lama, Città di Oria.

Il meteo viene in aiuto dei Campionati italiani. A Ferrara è scongiurato il rischio pioggia sabato e domenica. Qualche goccia, forse, durante la cerimonia di apertura di venerdì.

Gli sbandieratori di Porta Solestà (Foto Vagnoni)

Piazza Municipale (sopra) e Piazza Trento e Trieste (sotto) dove si svolgeranno le gare a Ferrara


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X