facebook rss

Bio cosmesi col dattero
L’intuizione Palmea
arriva al Sana di Bologna

SAN BENEDETTO - L'affermato marchio di Nazzareno Ciampini e Silvana Traini è distribuito in Italia e all’estero in oltre 350 punti vendita, tra farmacie ed erboristerie selezionate. Una storia di creatività che parte della Riviera, presente fino a domani al Salone Internazionale del Biologico e del Naturale

Ciampini, primo da sinistra, con il suo team

Dare vita ad un prodotto di bio cosmesi sfruttando le potenzialità del dattero. Un’idea che a dirla sembra quasi facile da far venire alla mente, soprattutto in una zona dove le palme svolgono un ruolo fondamentale (non solo) per il paesaggio. L’intuizione, invece, è arrivata dalle mente vivaci di Nazzareno Ciampini e Silvana Traini, che con il loro marchio Palmea, sede a San Benedetto, si fanno portavoce di una nuova bellezza, naturale, autentica, che affonda le radici in una filosofia green.
Le formulazioni Palmea sono distribuite in Italia e all’estero in oltre 350 punti vendita, tra farmacie ed erboristerie selezionate, e sono presenti anche all’interno di Eataly, a Milano, Torino e Roma. Con la nuova linea Linyva Palmea è finita al Sana, il Salone Internazionale del Biologico e del Naturale che si terrà a Bologna fino a lunedì 10 settembre. Oltre all’esclusivo estratto del dattero sono presenti nei prodotti anche blend di estratto idrolizzato di foglie di rucola e fiori di fico d’India, alga corallina e Undaria pinnatifida.
Un esempio di creatività e spirito d’iniziativa in tempi in cui la scarsezza di lavoro “costringe” a spremere i neuroni a fondo per trovare la via. Al successo, come in questo caso.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X