facebook rss

Ottaviani star
ai Mondiali Master (Le foto)

ATLETICA - A Malaga, in Spagna, l’intramontabile pesarese a 102 anni si cimenta in due gare: lungo e triplo per la sua prima rassegna iridata outdoor all’estero. Complimenti da tutto il mondo. Roba da "Guinness dei primati"

Giuseppe Ottaviani al centro, tra Stan Perkins e Margit Jungmann, presidente uscente ed entrante della “World Masters Athletics”

Nei Campionati Mondiali Master a Malaga (Spagna) tra i più applauditi c’è Giuseppe Ottaviani, il meno giovane dell’intera manifestazione al maschile con i suoi 102 anni compiuti il 20 maggio. Anche stavolta il centenario dell’atletica ha scelto di esserci, per mettersi alla prova in due gare: lungo e triplo. E per ribadire di fronte a tutti il suo motto: “Lo sport è felicità, l’atletica è gioia”, accolto con ammirazione e curiosità dai presenti. Ormai l’intramontabile pesarese di Sant’Ippolito, classe 1916, è una celebrità anche in Spagna per aver partecipato nello scorso inverno agli Europei in sala di Madrid. Però questa è la sua prima volta in una rassegna iridata outdoor all’estero, dopo l’esperienza di Riccione nel 2007 quando era ancora novantenne ed essere poi salito alla ribalta per le dieci medaglie d’oro ai Mondiali al coperto di Budapest nel 2014.

A Malaga il portacolori del Gs Effebi Fossombrone, che ha cominciato con la pratica agonistica dopo i 70 anni, non perde l’occasione per confrontarsi con se stesso: nel lungo della categoria M100 ha fatto segnare la misura di 0,83, appena due centimetri in meno rispetto a quella degli Europei indoor. Nel triplo è addirittura diventato il primo a cimentarsi in questa specialità a 102 anni con metri 2,23 migliorando il suo 2,18 di Madrid. A complimentarsi con “Nonno Peppe” anche i due numeri uno della “World Masters Athletics”, l’associazione mondiale master: l’australiano Stan Perkins, presidente uscente, e la tedesca Margit Jungmann, neoeletta che entrerà in carica al termine dei campionati. A lei Ottaviani ha donato cinque rose rosse.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X