facebook rss

Porta Romana cambia cavaliere
Il giovane ascolano
Lorenzo Melosso
subentra a Fabio Picchioni

ASCOLI - Era stato sempre il suo "secondo" durante i tre anni in cui il ternano aveva difeso i colori rossoazzurri. L'ormai ex cavaliere lascia il ricordo di sei Quintane, una vittoria (agosto 2016), tre secondi e due quarti posti. Continuerà ad essere seguito dal padre Franco e da Emanuele Capriotti. Il simpatico scambio di messaggi tra i due cavalieri
venerdì 14 settembre 2018 - Ore 16:37
Print Friendly, PDF & Email

Lorenzo Melosso a Palazzo Arengo il 25 novembre 2017 mentre viene premiato da Massimo Massetti, presidente del Consiglio degli Anziani della Quintana (Foto Vagnoni)

“Il Comitato di Sestiere di Porta Romana comunica la fine del rapporto di collaborazione con il cavaliere giostrante Fabio Picchioni. Porta Romana ringrazia Fabio per la dedizione, la professionalità dimostrata e il   duro lavoro svolto per il nostro Sestiere in questi anni. Ogni consigliere, ogni figurante e ogni simpatizzante dice grazie a Fabio per il successo regalatoci nel 2016 che rimarrà indelebile nei nostri cuori e augura a lui tutte le fortuna che merita. Per gli anni futuri il Comitato ha deciso di affidarsi a un ragazzo di scuola ascolana, giovanissimo, che sotto la guida esperta di Emanuele Capriotti e Franco Melosso cercherà di contribuire alla costruzione del futuro del nostro Sestiere. In bocca al lupo al nostro nuovo cavaliere giostrante Lorenzo Melosso”.

Fabio Picchioni durante la Giostra dello scorso luglio (Foto Vagnoni)

E’ questo il testo del comunicato del Sestiere di Porta Romana che cambia cavaliere chiudendo il rapporto che dal 2016 lo legava a Fabio Picchioni, 25enne cavaliere di Terni. Picchioni aveva esordito nella Quintana di Ascoli nel luglio 2016 conquistando un ottimo 2° posto, poi l’exploit ad agosto con la conquista del Palio. Nel 2017 è giunto due volte secondo e quest’anno due volte quarto. Il Sestiere rossoazzurro ha deciso di cambiare puntando sul 17enne Lorenzo Melosso che in questi ultimi anni è stato il “secondo” di Picchioni. Una preziosa spalla che ora avrà modo di dimostrare tutto il suo valore. Melosso junior (il padre Franco fa parte dello staff che segue i cavalli di Porta Romana insieme ad Emanuele Capriotti, titolare della Scuderia Atlanda) si è più volte messo in evidenza come uno dei migliori giovani cavalieri in circolazione, meritandosi la fiducia del Sestiere che, manco a dirlo, lo affidano alle mani di due esperti di Giostre come Franco Melosso, il padre, vincitore di due Quintane con il Sestiere di Sant’Emidio per cui fu protagonista per oltre venti Quintane, ed Emanuele Capriotti che di Quintane a Porta Romana ne ha regalate ben otto nel decennio 2003-2013.

Davvero simpatico lo scambio di messaggi, sui social, tra i due protagonisti di questo avvicendamento. Scrive Picchioni: “Anche se mi hai fregato il posto… in bocca al lupo amico mio!!!”. La risposta di Melosso non si è fatta attendere: “Sei come un fratello per me, mi hai insegnato tanto… grazie di tutto Fabione”. Complimenti a tutti e due.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X