facebook rss

Premi di risultato “esentasse”,
accordo Confindustria-sindacati

ASCOLI - L'intesa consente anche alle imprese prive di rappresentanze sindacali di erogare premi di risultato, collegati ad incrementi di produttività, redditività, qualità, efficienza ed innovazione, assoggettandoli al trattamento fiscale agevolato introdotto dalla legge di stabilità per il 2016

Da sinistra Antonio Angelini, Simone Mariani, Giuseppe Pacetti, Barbara Nicolai e Teresa Ferretti

Premi di risultato “esentasse”, accordo tra Confindustria e sindacati. Il presidente di Confindustria Centro Adriatico Simone Mariani e i segretari di Cgil, Cisl e Uil, rappresentati da Barbara Nicolai, Teresa Ferretti, Antonio Angelini e Giuseppe Pacetti, hanno firmato l’accordo territoriale sulla detassazione dei premi di risultato per la provincia di Ascoli Piceno. L’accordo consente anche alle imprese prive di rappresentanze sindacali di erogare premi di risultato, collegati ad incrementi di produttività, redditività, qualità, efficienza ed innovazione, assoggettandoli al trattamento fiscale agevolato introdotto dalla legge di stabilità per il 2016 (imposta sostitutiva del 10%). Inoltre l’intesa prevede l’eventualità che il premio di risultato possa essere corrisposto tramite prestazioni di welfare aziendale. L’accordo, fa notare Confindustria, rappresenta un’importante risultato in termini di relazioni industriali sul territorio nell’ottica della crescita della competitività e dello sviluppo delle aziende, nonchè per accrescere il potere d’acquisto dei lavoratori.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X