facebook rss

Torna il festival di teatro
“Serpente Aureo – Città di Offida”

QUARTA EDIZIONE per la rassegna dedicata alle compagnie amatoriali. Si comincia sabato 22 settembre con "Ladro di razza" de “La Bottega delle Ombre” e si va avanti fino all'8 dicembre, quando avrà luogo la serata di premiazioni

Dal 22 settembre torna il festival nazionale di teatro amatoriale “Serpente Aureo – Città di Offida”. Giunto alla sua quarta edizione, e organizzato dal Gruppo Amici dell’Arte, con le sue 99 richieste di partecipazione da parte di compagnie amatoriali provenienti da tutta Italia, è il secondo più importante delle Marche dopo quello di Pesaro. Sette le opere selezionate dalla commissione interna, per un cartellone eterogeneo e dinamico che culminerà nelle premiazioni dell’8 dicembre.

Il primo spettacolo si terrà sabato 22 settembre alle 21,15 sul palco del Serpente Aureo con l’associazione culturale “La Bottega delle Ombre” di Macerata, che porterà in scena “Ladro di Razza”: una storia di ingenuità e fame, di illusioni e inganni, di risate e lacrime, quando le parole onore, compassione e orgoglio avevano ancora un significato. Il gruppo ha al suo attivo 17 anni di intensa attività teatrale. A seguire, il 7 ottobre alle 17,15 sarà la volta della Compagnia Teatroimmagine di Salzano, con “La strana storia del dr Jekill e di mr Hyde”; il 13 ecco “Il medico dei Pazzi” della compagnia “Quelli del Cactus” (ore 21,15), mentre il 28 ottobre spazio a “Sei personaggi in cerca d’autore” della compagnia “Al Castello” (ore 17,15). Novembre parte con “Il bugiardo” della Compagnia dell’Orso (il 10 alle 21,15) e con “Serata Omicidio” dell’associazione teatrale “Agorà” (18 novembre alle 17,15).  Finale il 1 dicembre alle 21,15  con “Il Dubbio” dell’associazione culturale “Giardini dell’Arte”.
La premiazione dell’8 dicembre si aprirà con uno spettacolo teatrale fuori concorso e inedito della Compagnia Teatrale “APS Tuttinsieme”, che porterà in scena “La Cenerentola Maritata” di Manlio Santanelli.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X