facebook rss

Il bel Thorne di Beautiful
prof d’eccezione alla Scuola
di recitazione cinematografica

SAN BENEDETTO - In cattedra professionisti come gli attori Alessandro Febo e Mery Leone, Anna Santilli, Sabina Pariante e Mark Melville. Norcross: «Essere attore è un lavoro di immedesimazione del personaggio che va al di là di un reality»
...

di Benedetto Marinangeli

Una Scuola di Recitazione cinematografica a San Benedetto. E’ stata presentata mercoledì mattina in Comune alla presenza dell’ assessore Antonella Baiocchi e da Giulia Ricciardi e Vincenzo Funaro della Giulia Fashion events & management. Le lezioni, organizzate nell’ ambito delle attività di promozione e di aggregazione giovanile si terranno nel centro giovani Antonini di via Tedeschi.

Il piano di studi per la classe di aspiranti attori, che conta ad oggi già 14 iscritti, prevede una serie di lezioni, una a settimana. In cattedra importanti professionisti della cinematografia come gli attori Alessandro Febo e Mery Leone, Anna Santilli per la madre lingua inglese, la regista Rai e Mediset Sabina Pariante e lo sceneggiatore Mediaset Mark Melville.

«I corsisti –dicono Giulia Ricciardi e Vincenzo Funaro– verranno avviati alla conoscenza dei segreti del mondo dell’ attore, passando dal training autogeno, alla dizione, al movimento scenico, ai metodi di recitazione, partendo dalla Stanislawski, fino ad un corso di inglese per studiare copioni in lingua madre. Insomma una preparazione a 360 gradi. Alle lezioni saranno abbinate anche delle master class tenute da importanti attori del panorama internazionale. Tra i contatti diretti che abbiamo ci sono anche il regista Giuseppe Tornatore e gli attori Andy Garcia e Gerard Depardieu. Alla fine dell’ anno di studio realizzeremo anche un cortometraggio che verrà girato a San Benedetto e che presenteremo ai vari festival del cinema come Venezia e Roma».

Altro professore d’eccezione sarà l’attore californiano Clayton Norcross, famoso per aver interpretato il primo “horne, personaggio della soap opera Beautiful, dal 1987 al 1989 e che questa mattina ha fatto da testimonial alla presentazione dei corsi ed anche della fiction Brian Scott, alla ricerca della tomba secolare di cui l’attore californiano è tra i protagosti e le cui riprese inizieranno entro breve tempo.

«In Italia –afferma Clayton Norcross– c’è un fenomeno che non riesco a capire. Basta, infatti, partecipare al Grande Fratello o vincere una fascia ad un concorso di bellezza per diventare attori. Ma non è così. Dopo Beautiful dove ho preso parte come Thorne a 628 puntate, ho lavorato in tutti i continenti. Questo perché nei personaggi interpretati ho messo tutto me stesso, al di la del semplice apparire. E’ un lavoro di immedesimazione del personaggio che va al di la della partecipazione ad un reality in quanto occorre capacità di recitare ed abilità che si possono acquisire solo con lo studio e l’applicazione. Bisogna uscire da questa visione provinciale del cinema».

Ai corsi accederanno, in modo gratuito, anche tre persone in difficoltà economica (con Isee non superiore a 10.632,64 euro) di cui una over 35 anni. «Un prezioso valore aggiunto a questa encomiabile iniziativa –è l’assessore alle pari opportunità Antonella Baiocchi che parla- che rientra in un’ ottica più completa di pari opportunità. Ho un sogno, quello di realizzare a Sn Benedetto un’ Accademia del Cinema, un polo d’attrazione per tutta l’Italia».


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X