facebook rss

La Cremonese fa sul serio
e Mogos segna ancora

CALCIO - Il prossimo avversario dell'Ascoli supera il Cosenza con un gol per tempo. Ad aprire le marcature è l'ex bianconero, di nuovo in versione goleador. Il Verona supera lo Spezia e si conferma al primo posto, tallonato dal Pescara di Pillon. In versione corsara Benevento, Lecce e Carpi. In coda accorcia il Foggia

di Andrea Ferretti

I bomber cominciano a fare la differenza. Una doppietta di Donnarumma spiana infatti la strada al Brescia di Corini che batte 2-1 il Palermo di cui da calciatore è stato una bandiera. Inutile per i rosanero il gol allo scadere di Moreo. E un micidiale uno-due di Palombi (secondo in pochi giorni per il nuovo capocannoniere) regala al Lecce il successo di Livorno (0-3, in gol anche La Mantia, altro attaccante abituato a stazionare nei quartieri alti della classifica marcatori). Anche se non è un bomber, si ripropone nel tabellino dei marcatori l’ex bianconero Mogos che sblocca il risultato nella gara vinta dalla Cremonese (domenica avversario dell’Ascoli al “Del Duca”) sul Cosenza. A chiudere il risultato all’inglese ci ha pensato Paulinho. Dopo cinque giornate, con due gol, è Mogos il capocannoniere dei grigiorossi di Mandorlini.

Di nuovo in gol pure Asencio del Benevento che risolve la gara di Cittadella (0-1), mentre il successo della capolista Verona sullo Spezia (2-1) porta le firme di Ryder Matos e Zaccagni (Bidaoui per i liguri). Decisivo anche Mokulu che fa sorridere il Carpi di Castori corsaro a Perugia (0-1), così come Mancuso (ex Samb) trova due volte la via della rete e permette al Pescara di avere la meglio sul Crotone (2-1, Benali per gli ospiti). Nella gara che chiude il turno, Padova in vantaggio a Foggia (Mazzocco) e ribaltone dei pugliesi con Kragl e Cicerelli. Con un campionato a 19 squadre, e i riposi di mezzo, non è facile “leggere” la classifica. Ma che Verona, Pescara e Benevento occupino i primi tre posti della graduatoria non sembra frutto del caso.

Di nuovo in gol l’ex bianconero Mogos

I RISULTATI DELLA 5^ GIORNATA DI ANDATA: Brescia-Palermo 2-1, Cittadella- Benevento 0-1, Verona-Spezia 2-1, Livorno-Lecce 0-3, Perugia-Carpi 0-1, Pescara-Crotone 2-1, Salernitana-Ascoli 1-1, Cremonese-Cosenza 2-0, Foggia-Padova 2-1. Ha riposato il Venezia.

CLASSIFICA: Verona 13 punti, Pescara 11, Benevento 10, Cittadella e Cremonese 9, Palermo e Lecce 8; Brescia, Crotone, Spezia e Salernitana 6, Ascoli e Padova 5, Carpi e Perugia 4, Venezia 3, Cosenza 2, Livorno 1, Foggia -2 (Foggia penalizzato di 8 punti).

MARCATORI: Palombi (Lecce) 4 gol; Vido (Perugia), Trajkovski  (Palermo), Pazzini (Verona), Donnarumma (Brescia) e Mancuso (Pescara) 3 gol; Asencio (Benevento), Cocco (Pescara), Di Tacchio (Salernitana), Falco e Mancosu (Lecce), Mogos (Cremonese), Firenze (Crotone), Iori (Cittadella), Mokulu (Carpi), Morosini (Brescia), Nestorovski (Palermo), Pierini (Spezia), Ravanelli (Padova), Cicerelli e Kragl (Foggia) 2 gol.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X