facebook rss

Ascoli, impennata abbonamenti
Un nuovo store bianconero
Arbitra Pezzuto, zero vittorie

SERIE B - Ultime ore per sottoscrivere la tessera. Il fischietto pugliese è un tabù. Nuovo punto di ritrovo per tifosi e appassionati. Per la Pro Vercelli il no del Tar del Lazio

Il locale è pronto, l’insegna pure: manca solo la data e anche l’Ascoli Calcio Store sarà realtà

di Bruno Ferretti

Si chiuderà venerdì 28 ettembre, stavolta in maniera definitiva, la campagna abbonamenti dell’Ascoli. La società bianconera, intanto, ha confermato di aver superato la quota del girone di andata del passato campionato che era di 3.551: il numero verrà reso nota solo alla chiusura (ore 20). Contestualmente, la società di Corso Vittorio ha annunciato l’imminente apertura, in un locale del centro, del punto vendita “Ascoli Calcio Store” nel quale saranno venduti gadget, maglie, gagliardetti, oggetti bianconeri e tanto altro.

POSTICIPO – La Lega B, invece, ha reso noti alcuni anticipi e posticipi che vanno dalla 9^ alla 12^ giornata: solo uno riguarda l’Ascoli. Nell’undicesima giornata Benevento-Ascoli si disputerà alle ore 18 di sabato 3 novembre (anzichè alle ore 15). Fra anticipi, posticipi, variazione di orari e via dicendo i tifosi, per non correre il rischio di dimenticare o sbagliare la data faranno bene a segnare le partite sul calendario. Un vero e proprio rebus, anzi un indovinello, che in qualche modo può condizionare la classifica visto che diverse squadre vanno in campo conoscendo già il risultato delle rivali.

L’arbitro Pezzuto

PRO VERCELLI BOCCIATA – Il Tar del Lazio ha esaminato e respinto il ricorso della Pro Vercelli che voleva ottenere le riammissione in Serie B. E’ una sentenza definitiva, ovvero senza appello. Le motivazioni della società piemontese non hanno convinto i giudici e pertanto la pro Vercelli deve rassegnarsi a restare in Lega Pro. Nei prossimi giorni saranno valutati i ricorsi di Entella (virtualmente già accolto ma i liguri hanno cominciato a disputare il campionato di C), Ternana, Catania, Novara e Siena e altre società che, a vario titolo, puntano ad essere reintegrate. Salvo sorprese il campionato di B resterà a 19 squadre come è iniziato (siamo già alla vigilia della sesta giornata).

ARBITRA PEZZUTO – Ascoli-Cremonese sarà diretta da Ivano Pezzuto (34 anni) di Lecce. Assistenti Edoardo Raspollini di Livorno e Marcello Rossi di Novara, quarto ufficiale Giacomo Camplone di Pescara. L’Ascoli finora con Pezzuto non ha avuto grande fortuna: 5 partite, nessuna vittoria. E’ giunta l’ora di spezzare questo tabù.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X