facebook rss

Il Piceno unito attraverso la corsa
Torna la “Ascoli-San Benedetto”

CIRCA 200 gli iscritti per la competizione podistica di 33.250 chilometri che il 30 settembre partirà da piazza Arringo per arrivare in Riviera alla Rotonda Giorgini. In programma anche una 21 chilometri con il via da Castel di Lama ed una non competitiva sul lungomare sambenedettese, tutto organizzato dalla Polisportiva Porto '85

La presentazione della “Ascoli-San Benedetto”

E’ tutto pronto per la tredicesima edizione della “Ascoli-San Benedetto” di podismo con partenza da piazza Arringo alle ore 9 di domenica 30 settembre ed arrivo alla Rotonda Giorgini dopo i canonici 33.250 chilometri che si snodano lungo la Salaria. Prevista anche una 21 chilometri con il via da Castel di Lama ed una prova non competitiva che si svolgerà sul lungomare di San Benedetto di 8,5 chilometri cui ci si potrà iscrivere nel giorno della gara. Il tutto ,come al solito, organizzato dalla Polisportiva Porto ’85.
«Ad oggi -dice Roberto Silvestri– non abbiamo molti iscritti, circa 2000 perché molti podisti vanno a Norcia per una 10 chilometri di solidarietà. La nostra società alle zone terremotate ha inviato un contributo in denaro, mentre molte persone preferiscono correre e poi restare a mangiare. Al di là di tutto la “Ascoli-San Benedetto” sarà una grande manifestazione anche perché a livello organizzativo faremo di più rispetto alle altre edizioni, soprattutto per quanto riguarda la sicurezza. I primi due, tre anni arrivammo anche a 700 iscritti,  poi l’interesse è via via scemato».
«Il fatto è -aggiunge Roberto Marcelli– che le lunghe distanze non riscuotono più un certo appeal da parte dei podisti. La mancanza di atleti, a parte le grandi e più conosciute maratone, è una costante nelle prove podistiche di lungo cronometraggio. E’ tutto il movimento podistico che sta calando, ma nonostante tutto avremo diversi atleti provenienti da tutta Italia. Un ringraziamento va alle Polizie Municipali di paesi toccati dalla corsa e dalle associazioni che ci danno una mano lungo il percorso».
«La “Ascoli-San Benedetto” -è l’ assessore allo sport Pierluigi Tassotti che parla- al di là degli iscritti rappresenta sempre il top delle prove di podismo. Un plauso va alla Polisportiva Porto ’85 che nell’arco dell’anno organizza quattro manifestazioni di rilievo per la nostra città. E’ importante che questa gara storica, giunta alla tredicesima edizione, continui con la speranza che tornino tempi migliori. Come amministrazione comunale faremo di tutto per mantenerla, ricreando anche il giusto entusiasmo tra le istituzioni».

B. Mar.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X