facebook rss

Terremoto, il punto sulla viabilità
in un incontro pubblico
organizzato da Provincia, Regione e Anas

PICENO - Il 3 ottobre a Palazzo San Filippo ricognizione sugli interventi già realizzati, sui cantieri e sulle opere di messa in sicurezza in corso di progettazione o appalto. I quattro piani stralcio contemplano, nella sola provincia, circa 460 interventi per un importo che supera i 300 milioni di euro

L’Amministrazione Provinciale, insieme alla Regione e all’Anas e coinvolgendo i 33 Comuni del territorio, ha organizzato un incontro per fare il punto sullo stato di avanzamento dei lavori di ripristino della viabilità nelle aree colpite dal sisma. Sarà occasione per fare il punto sugli interventi già realizzati, sui cantieri sono in fase di completamento e sulle altre opere di messa in sicurezza in corso di progettazione o in procedura di appalto.

L’incontro si svolgerà il 3 ottobre alle 10,30 nella sala consiliare di Palazzo San Filippo. Dopo il saluto e l’introduzione del presidente della Provincia Paolo D’Erasmo, prenderà la parola l’ingegner Giuseppina Curti del servizio viabilità della Provincia. Successivamente, parola all’ingegner Fulvio Maria Soccodato, responsabile assetto infrastrutturale rete per la direzione operation e coordinamento territoriale dell’Anas. Ci sarà spazio per un momento di confronto e dibattito. Le conclusioni saranno affidate alla vice presidente della Regione Marche Anna Casini.
Sono stati invitati a partecipare sindaci e amministratori locali, parlamentari eletti nel territorio, consiglieri regionali, autorità civili e militari, responsabili di enti e istituzioni impegnate nella ricostruzione, rappresentanti delle forze imprenditoriali, delle associazioni di categoria, sindacali e degli ordini professionali e di tutte quelle componenti socio-economiche direttamente o non direttamente interessate dagli effetti del terremoto.
Si preannuncia dunque una iniziativa utile non solo per un aggiornamento, dati alla mano, della messa in sicurezza delle infrastrutture stradali ma anche per conoscere le prospettive di un percorso di ripristino complesso per l’entità finanziaria e il numero delle opere eseguite e da eseguire. Basti pensare che complessivamente i quattro piani stralcio dell’Anas contemplano, nella solo provincia di Ascoli, circa 460 interventi per un importo che supera i 300 milioni di euro.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X