facebook rss

“Invasioni contemporanee”,
l’arte nei luoghi del sisma

ASCOLI - Al via il bando di selezione del progetto nato per promuovere il sistema turistico dei centri colpiti dal terremoto, oggetto di performance per la valorizzazione dei patrimoni identitari e territoriali e per il consolidamento del tessuto sociale delle comunità
...

La presentazione di “Invasioni contemporanee”

Un bando per la selezione di undici creativi under 35 provenienti da tutta Italia. Obiettivo: rilanciare il turismo nel Piceno colpito dal terremoto attraverso i linguaggi espressivi della contemporaneità. L’iniziativa è promossa dal progetto “Invasioni contemporanee. Valorizzazione e promozione dei luoghi attraverso narrazioni innovative”, realizzato insieme alla Fondazione Cassa di Risparmio e da Comune, Melting Pro, Associazione Marchigiana Attività Teatrali, Accademia di Belle Arti di Macerata, Cotton Lab, Defloyd, Dimensione Ascoli.

Angelo Galeati

«Dall’agosto 2016 la fondazione -dichiara il presidente Angelo Galeati– è ininterrottamente impegnata nell’analisi dei bisogni e nella proposizione, nel sostegno e nella realizzazione di progetti che offrano alla comunità soluzioni innovative e sostenibili di rilancio. “Invasioni contemporanee” è a pieno titolo una di queste iniziative che promettono di contribuire, attraverso i giovani e l’arte, a valorizzare la nostra terra ed a riaccendere la curiosità ed il turismo di scoperta del Piceno».
Gli artisti avranno un ruolo fondamentale per animare i luoghi della provincia attraverso la realizzazione di performance site-specific che deriveranno dalla duplice relazione con lo spazio e con le comunità territoriali, coinvolte come soggetti attivi dell’iniziativa. L’obiettivo è quello di aprire una riflessione sul tema della fragilità sociale (di cui il sisma è manifestazione tangibile) e di come superarla, alla ricerca di soluzioni “anti-fragili”. Diversi i linguaggi espressivi e le competenze richieste dal bando, che riserva spazio per 4 artisti nella disciplina del teatro/danza, 4 della musica contemporanea e 3 del lighting design.
«Questa selezione -dichiara la project manager Maura Romano di Melting Pro- è sicuramente un’opportunità per i territori e per le comunità che accoglieranno le performance artistiche realizzate da giovani creativi nei loro spazi di vita. Ma l’opportunità più grande è soprattutto per quegli artisti il cui lavoro è animato e ispirato da una particolare sensibilità sociale. A loro, questo bando, si rivolge».
I giovani selezionati parteciperanno ad “atelier urbani” finalizzati alla creazione e realizzazione di performance innovative: da un lato i patrimoni culturali e paesaggistici saranno reinterpretati in chiave creativa, dall’altro saranno palcoscenico naturale delle performance. Per fare tutto questo, gli artisti si immergeranno nei luoghi prescelti in una full immersion per la quale è prevista una retribuzione lorda pari a 6.000 euro. Gli atelier si concluderanno con uno spettacolo che si svolgerà presso il Teatro dei Filarmonici di Ascoli Piceno.
«Il prezioso sodalizio con la Fondazione -dichiara il sindaco Guido Castelli– ci consente di sviluppare progetti innovativi in collaborazione con gli altri comuni colpiti dal sisma. É proprio dall’arte, dalla cultura e dal turismo che bisogna ripartire».
Per partecipare alla selezione basta scaricare l’avviso pubblico sul sito del Comune (www.comuneap.gov.it) e inviare la domanda entro il 2 dicembre 2018.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X