facebook rss

Malinconia e tenerezza
L’ode agli altri di Matthew

MUSICA - Il cantautore australiano sarà di scena al Centro Pacetti di Monteprandone il prossimo 8 novembre, sull'onda dell'uscita del suo ultimo "Ode to others". Si tratta della terza data internazionale nel giro di pochi mesi organizzata nel Piceno dal sodalizio Pink Rabbits-Bonfigli

Scott Matthew

Manca poco più di un un mese al concerto che Scott Matthew terrà al Centro Pacetti di Monteprandone. Si tratta di una delle quattro date italiane che il cantautore australiano terrà sull’onda dell’uscita del suo ultimo lavoro “Ode to others”, che dentro contiene le pregevoli “End of days”, “The deserter” e “Happy end”.
Appuntamento all’8 novembre, quindi, per quello che rappresenta il terzo live di rango internazionale organizzato negli ultimi mesi dalla premiata ditta Pink Rabbits-Massimo Bonfigli (debutto coi Turin Brakes poi, a settembre, sono arrivati i Pere Ubu); stavolta le atmosfere sono quelle dense di malinconia e tenerezza di Matthew, ex componente degli Elva Snow arrivato al debutto da solista esattamente dieci anni fa con il disco omonimo. Otto gli album sfornati in questo lasso di tempo, tra cui probabilmente il più noto al grande pubblico è “Unlearned” (2013), in cui il Nostro rielabora a modo suo una serie di canzoni più o meno note, tra cui “No surprises” dei Radiohead, “Love will tear us apart” dei Joy Division, “Harvest moon” di Neil Young, “Anarchy in the Uk” dei Sex Pistols e addirittura “I wanna dance with somebody” di Whitney Houston. Scott sarà accompagnato da Gary Langol (chitarra), Sam Taylor (violoncello) e dalla multistrumentista Marisol Limon Martinez.
Per informazioni sulle prevendite (i posti disponibili sono 160), che partiranno a giorni, tel. 347.6543380.

Lu. Ca. 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X