facebook rss

Montefiore dona ad Arquata
la lavanderia automatica

I FONDI sono stati raccolti dalla Pro Loco anche durante l'evento della "Maialata in piazza". Il sindaco Petrucci: «Per i cittadini che vivono nelle Sae si tratta di un servizio molto importante»
...

Anche una lavanderia automatica può rendere più facile la vita agli abitanti delle Sae di Arquata “costretti” a vivere in abitazioni provvisorie e non certo grandi come le vecchie dimore. E così grazie alla generosità del Comune di Montefiore dell’Aso è stata inaugurata la lavanderia automatica allestita all’interno di un container nei pressi dell’area SAE di Borgo. La lavanderia, completa di macchine per lavaggio e asciugatura degli indumenti, è stata realizzata grazie ad una donazione effettuata dal Comune di  Montefiore dell’Aso. «Ringrazio il sindaco Luciano Porrà e la Pro Loco di Montefiore, che ci hanno permesso di disporre di un servizio molto importante per Arquata – ha commentato il sindaco Aleandro Petrucci. – Le ridotte dimensioni delle casette infatti, non consentono, specialmente nei mesi invernali, di stendere facilmente la biancheria: con questo servizio i miei concittadini potranno risolvere questa problematica. Ringrazio anche i cittadini di Montefiore dell’Aso e tutti coloro che, partecipando alla famosa “Maialata in piazza”,  hanno dato il loro prezioso contributo alla realizzazione di questo progetto». Grazie alla considerevole cifra raccolta durante l’evento gastronomico che si svolge ogni anno nel piccolo borgo piceno è stato possibile procedere all’acquisto di questi macchinari che consentiranno ai cittadini di lavare ed asciugare indumenti delicati, trapunte, piumini, lenzuola e biancheria di vario tipo. La lavanderia è aperta ogni giorno dalle 8,30 alle 21, sabato e domenica inclusi,  in modo da poter soddisfare le diverse esigenze di tutti.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X