Quantcast
facebook rss

Samb, vittoria in rimonta (2-1)
e pace con il pubblico
Ma scoppia il caso Gianni

SERIE C - Sotto di un gol dopo tre minuti i rossoblù prima pareggiano con Stanco ad inizio ripresa e poi con Ilari ribaltano il punteggio. Successo importante in prospettiva futura. In tribuna il diesse della Salernitana Fabiani, si registra l'addio del diggi Gianni. Il presidente Fedeli: «Non ho cacciato nessuno». Domenica trasferta a Fano
...

La formazione della Samb scesa in campo contro l’Imolese (Fotoservizio Alberto Cicchini)

di Benedetto Marinangeli 

E venne la prima vittoria della Samb. Un successo sofferto ma ampiamente meritato quello dei rossoblù che si impongono in rimonta (2-1 il punteggio) ad una coriacea Imolese. Tre punti che spazzano via le ultime remore psicologiche dei rossoblù ma che non placano, invece, le polemiche interne alla società. Si registra, al momento, l’addio del diggi Andrea Gianni, notizia che al momento non confermata da parte dei vertici rossoblù. Queste le parole del presidente Franco Fedeli: «Non so nulla, non è venuto la partita. Non è stato esonerato nessuno». In tribuna a fianco del patron c’era il diesse della Salernitana Angelo Maria Fabiani, intento a prendere appunti. «Ci conosciamo dal 1993 -glissa Franco Fedeli- è un amico a cui ho chiesto di venire a vedere la partita e poi già lavora in sin club importante della serie B e quindi non mettetevi in testa strane idee».

Ma tornando al calcio giocato, ed è questa la cosa più importante, la vittoria sull’Imolese riconcilia anche la tifoseria con la squadra. Al fischio finale, infatti, applausi per tutti. E questa è cosa oltremodo positiva dopo le tensioni di inizio settimana.
Roselli, rispetto a domenica scorsa, cambia i due centrali difensivi. Ecco allora Biondi al posto dello squalificato Zaffagnini e Di Pasquale per Miceli. L’Imolese si presenta con il classico 4-3-1-2 con Belcastro a supporto del tandem Rossetti-Lanini. Inizio shock per la Samb che dopo soli tre minuti si trova sotto di un gol. Gli emiliani colpiscono a freddo con Lanini che capitalizza al meglio un assist di Bensaja. La formazione marchigiana accusa il colpo ed al 9′ è bravo Sala a respingere una conclusione di Sciacca.
La formazione di casa si affaccia timidamente dalle parti di Rossi al 17’ con una conclusione di Bove dalla distanza respinta dall’estremo difensore emiliano. Il giovane centrocampista si infortuna nell’azione e viene sostituito da Ilari. Al 27’ è una bel diagonale di Calderini ad essere intercettato dall’estremo difensore dell’Imolese. La Samb va vicina al pareggio per ben due volte (30’ e 44’) con Russotto che spreca da ottima posizione.

Chiudere sotto la prima frazione di gioco poteva essere una vera e propria mazzata. Ed invece, al primo affondo i rossoblù pervengono al pareggio. Russotto dalla sinistra mette al centro il pallone con Stanco che di destro non dà scampo a Rossi. Siamo al terzo minuto della ripresa. I marchigiani sulle ali dell’entusiasmo continuano a spingere sull’acceleratore con l’Imolese che si difende con ordine. Viene annulla un gol a Stanco per  fuorigioco e poi al 9’ è sempre il numero nove rossoblù ad impegnare Rossi nella respinta. Al 20’ la Samb passa meritatamente in vantaggio con un gran sinistro dal limite di Ilari che non dà scampo all’estremo difensore emiliano. Dionisi si gioca tutti i cambi a sua disposizione, ma il muro rossoblù regge all’urto.
Domenica prossima ecco la trasferta in casa del Fano, oggi sconfitto per 2-1 dal Teramo ed affamato di punti.

SAMB (4-4-2): Sala 6,5; Rapisarda 6  Biondi 6  Di Pasquale  6 Cecchini 6; Bove sv (18’pt Ilari 7) Gelonese 6,5 Signori 6,5 Calderini 6,5 (28’st Gemignani sv); Russotto 6 (47’st Islamaj sv) Stanco 7. A disp.: Pegorin, Miceli, Di Massimo, Kernezo, Rinaldi, Demofonti, Rocchi, Islamaj, De Paoli, Minnozzi. All.: Roselli 6.

IMOLESE (4-3-1-2): Rossi 6,5; Garattoni 6 Boccardi 6 Carini 6 Sciacca 6,5; Hraiech 5,5 (14’st Gargiulo 5,5) Carraro 6 (35’st Valentini sv ) Bensaja 6; Belcastro  5,5 (26’st Mosti sv); Rossetti 6 (1’st De Marchi 5,5) Lanini 7 (26’st Giovinco sv). A disp.: De Gori, Checchi, Tissone, Tattini,  Giannini, Zucchetti, Gargiulo, Rinaldi. All.: Dionisi 6.

Arbitro: De Santis di Lecce 6 (assistenti Mittica e Di Gregorio).

Reti: 3’pt Lanini (I), 3’st Stanco (S), 20’st Ilari (S).

Note: spettatori 3.000 circa. Ammoniti: Ilari (S), Boccardi (I), Rapisarda (S) e  Sala (S). Angoli 4-3 per l’ Imolese. Recupero 1’+4′.

I RISULTATI: Feralpi Salò-Rimini 2-1, Giana Erminio-Ravenna 1-1, Gubbio-Fermana 2-0, Renate-Vecomp Verona 0-1, Samb-Imolese 2-1, Alto Adige-Triestina 2-0, Teramo-Fano 2-1, Ternana-Albinoleffe 1-0, Vis Pesaro-Pordenone 1-2, Vicenza-Monza 3-0.

LA CLASSIFICA: Pordenone 15 punti, Vicenza 13, Alto Adige 12; Trisetina, Fermana, Ravenna e Monza 11, Imolese e Feralpi Salò 10, Ternana e Vis Pesaro 8; Gubbio, Rimini e Teramo 7; Samb, Giana Erminio, Vecomp Verona e Fano 6, Renate 5, Albinoleffe 4.

I MARCATORI:  Giacomelli (Vicenza) 5 gol; Perna (Giana Erminio), Candellone (Pordenone) e Arma (Vicenza) 4 gol; Olcese (Vis Pesaro), Volpe (Rimini), Nocciolini (Ravenna) e De Marchi (Imolese) 3 gol.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X