Quantcast
facebook rss

Ascoli a Livorno da favorito
per il primo exploit esterno
Ninkovic guida l’attacco

SERIE B - Vivarini vorrebbe confermare l’undici che ha battuto il Carpi, ma ha un dubbio (Brosco) e il solito rebus Lanni-Perucchini. Toscani ultimi: se non vincono, Lucarelli sarà esonerato. Oltre 350 tifosi al seguito
...

Lanni o Perucchini: Vivarini continua a sfogliare la margherita (Foto Edo)

di Bruno Ferretti

Raramente, in serie B, dove c’è esasperato equilibrio di valori, capita di andare in trasferta con i favori del pronostico. Succede in questo turno all’Ascoli impegnato a Livorno contro l’ultima in classifica: due punti frutto di altrettanti pareggi. I toscani non hanno mai vinto e la panchina di Lucarelli traballa. Se dovesse fare cilecca anche contro i bianconeri, è assai probabile che verrà licenziato. Se la squadra é con lui, come sembra, il Livorno farà di tutto per disputare una grande partita e salvargli il posto. Ma i bianconeri dovranno scendere in campo senza pensare a Lucarelli e a quello che potrebbe succedergli. Dovranno solo pensare a vincere: obiettivo non semplicissimo, ma raggiungibile. Lecce e Carpi, entrambe al “Del Duca”, sono le due avversarie fin qui sconfitte dall’Ascoli. Ora manca la terza, che sarebbe anche la prima in trasferta. L’ occasione è propizia e va sfruttata, con tutto il rispetto per un Livorno mai come stavolta assetato di punti. Con Ardemagni ancora fuori uso, Vivarini probabilmente confermerà la formazione vincente contro il Carpi. Solito dubbio per il portiere, che verrà sciolto all’ultimo. In difesa Padella e Brosco (non è al top, anche per lui si deciderà all’ultimo) centrali, con Laverone a destra e D’Elia a sinistra entrambi con licenza di attaccare. Troiano punto di riferimento a centrocampo affiancato da Casarini e Cavion. Poi Ninkovic, uomo guida in questa prima fase del campionato, a muoversi alle spalle di Ganz e Beretta. Nell’elenco dei convocati per la prima volta figura Carpani il quale, reduce da un lungo infortunio, la scorsa settimana ha riassaggiato il clima partita giocando nella squadra Primavera. Sul pullman diretto in Toscana non sono saliti Parlati e gli infortunati Ardemagni, Ingrosso, Coly e Valeau. Sarano 354 i tifosi del Picchio sugli spalti del “Picchi”.

Lucarelli, allenatore del Livorno

LIVORNO (3-5-1-1): Mazzoni; Di Gennaro, Dainelli, Albertazzi; Maicon, Valiani, Bruno, Luci, Fazzi; Diamanti; Kozak. A disposizione: Zima, Romboli, Parisi, Rocca, Gonnelli, Pedrelli, Iapichino, Agazzi, Soumaoro, Maiorano, Frick, Raicevic. Allenatore: Lucarelli.

ASCOLI (4-3-1-2): Perucchini; Laverone, Brosco, Padella, D’Elia; Casarini, Troiano, Cavion; Ninkovic; Ganz, Beretta. A disposizione: Lanni, Bacci, De Santis, Valentini, Quaranta, Carpani, Addae, Kupisz, Frattesi, Baldini, Rossetti, Ngombo. Allenatore: Vivarini.

Arbitro: Dionisi di L’Aquila (assistenti Tarpino di Milano e Opromolla di Salerno, quarto ufficiale Baroni di Firenze).

Stadio: “Picchi” di Livorno (ore 15).


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X