Quantcast
facebook rss

«Quando torna a casa papà?»:
la figlia chiede di rivedere
il padre violento

ASCOLI - L'uomo era stato arrestato a fine agosto per minacce e lesioni sulla moglie e la stessa figlia che aveva chiamato i Carabinieri. In tribunale si è svolta l'audizione della minorenne alla presenza di uno psicologo
...

«Quanto torna a casa mio padre? E’ lui che porta i soldi a casa». E’ stata questa la domanda, espressa più volte, che la figlia dell’indiano arrestato il 24 agosto scorso a Comunanza con l’accusa di violenze e lesioni domestiche nei confronti della moglie e della stessa bambina ha rivolto durante l’incidente probatorio svoltosi in modalità “protetta” (alla presenza di una psicologa) lunedì mattina in tribunale. L’uomo, 44 anni e immigrato regolare, era finito in manette al termine dell’ennesimo litigio. E’ difeso dall’avvocato Umberto Gramenzi, mentre la figlia e la mamma dall’avvocato Alessio De Vecchis.

Umberto Gramenzi

Era stata proprio la figlia a chiamare i Carabinieri. Durante l’incidente probatorio, alla presenza anche della mamma sono stati comunque confermati i litigi sopra le righe forse retaggio anche di quello che purtroppo avviene talvolta in India. Nella zona di Comunanza vive una nutrita comunità indiana, composta da diverse centinaia di persone che è ben inserita nel tessuto sociale della cittadina ai piedi dei Sibillini. La famiglia vive a Comunanza da molti anni e la bambina frequenta la locale scuola partecipando a numerose attività extra scolastiche insieme con i suoi coetanei. Al momento è assistita dagli assistenti sociali con il Comune e tutta la comunità locale che sta aiutando la famiglia dell’uomo ancora recluso in carcere.

Minacce e lesioni domestiche, arrestato un uomo di 44 anni


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X