Quantcast
facebook rss

Samb nei guai con “rosa” corta
e calciatori in difficoltà:
i rossoblù si rituffano nel campionato

SERIE C - La sconfitta di Teramo in Coppa ha evidenziato i limiti tecnici dell'organico. Si cercano rimedi nel mercato degli svincolati, ma per ora il patron Fedeli dice no. Domenica al "Riviera" c'è la capolista Pordenone. Mister Roselli: «Il passo falso di Teramo non peserà, il campionato è tutt'altra cosa»
...

Faccia scura quella di mister Roselli, e non potrebbe essere altrimenti (Foto Cicchini)

di Benedetto Marinangeli

Come volevasi dimostrare. Le parole di Roselli sono state profetiche. «Il nostro problema è l’organico ridotto. Nel  momento in cui vengono a mancare tre giocatori importanti come ora – aveva detto il tecnico dopo la rifinitura – si fa ancora più fatica e la coperta diventa sempre più corta. Abbiamo parecchi calciatori che non hanno fatto la categoria ed io proverò a portarli a livello degli altri. Ma se ne schiero 5 o 6 insieme non possiamo essere competitivi».

E così è stato, purtroppo, con gli oltre cento tifosi presenti al Bonolis per un match di Coppa Italia che al termine dell’ incontro hanno esternato, in modo civile, il loro disappunto ai rossoblù.

Zaffagnini ha deluso

I giovani inseriti da Roselli non sono pronti ma anche le cosiddette seconde linee hanno deluso. Preoccupante l’involuzione tecnica che stanno accusando Miceli, uno dei migliori centrali della categoria nella passata stagione e l’esperto Zaffagnini con tanti anni di C alle spalle che, invece, sembra un calciatore alle prime armi che commette errori su errori. E poi in attacco non c’è un’alternativa a Stanco. Solo con l’ingresso dell’ attaccante emiliano le cose sono cambiate. Per il resto il fronte offensivo rossoblù è stato impalpabile. Insomma c’è seriamente da preoccuparsi. E pensare che ci sono ancora due caselle over vuote.

Il diesse Pietro Fusco la scorsa settimana aveva detto che questa Samb aveva bisogno di correttivi a centrocampo, soprattutto considerando le numerose assenze. Lanciarsi sul mercato degli svincolati può rappresentare un rischio. Stiamo parlando di calciatori, si di discreta qualità, ma anche con una preparazione fisica non ottimale e cioè senza minuti di calcio giocato sulle gambe.

Il patron Fedeli

Ma la Samb vista a Teramo fa tremare i polsi alla tifoseria e non solo. L’unico che ancora crede nelle potenzialità di questa squadra è il patron Franco Fedeli che non vuole intervenire sul mercato. Ed in tal senso diventano importanti le gare con il Pordenone in casa e poi la trasferta di Vicenza. Senza poi dimentica il doppio turno con Triestina e Feralpi Salò. Insomma c’è il serio rischio che la formazione rossoblù possa sprofondare definitivamente.

Ma quanto può pesare la sconfitta di Coppia Italia sulla squadra? «Zero – la risposta di Roselli – e questo lo dice un allenatore che ha vinto questo trofeo a Cosenza. Il campionato è un’altra cosa. Infatti mi sono arrabbiato con la squadra al termine del primo tempo quando ho visto un atteggiamento abbattuto negli spogliatoi: se veramente ci mette in difficoltà, anche mentale, un primo tempo come quello di Teramo, vuol dire che non siamo pronti per giocare a calcio, non soltanto a San Benedetto. Mi sarebbe piaciuto passare il turno ma ora pensiamo al campionato perché domenica affrontiamo una grande squadra come il Pordenone e dobbiamo farlo al massimo delle nostre possibilità».

Carlo Ilari

E domani sarà il giorno della verità per Carlo Ilari e Andrea Russotto. Il centrocampista rossoblù si sottoporrà ad un’ecografia di controllo e nel caso in cui l’ accertamento diagnostico dia esiti positivi, allora potrebbe rientrare in gruppo per la rifinitura per poi essere inserito nella lista dei convocati per la gara contro il Pordenone. Anche Russotto dovrà svolgere degli accertamenti clinici per valutare le sue condizioni fisiche.

Samb, è la notte delle streghe Perde 3-1 a Teramo Addio alla Coppa Italia


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X