Quantcast
facebook rss

Samb: summit di mercato a Roma
tra il ds Fusco e patron Fedeli,
ma prima c’è il Pordenone

SERIE C - All'inizio della prossima settimana si farà il punto: possibile intervento sul mercato degli svincolati. Contro i "ramarri" ancora out Russotto, mentre Ilari proverà a forzare nella rifinitura. In dubbio pure Di Massimo. Arbitra Ayroldi
...

Pietro Fusco, diesse rossoblù (Foto Cicchini)

di Benedetto Marinangeli

La pesante sconfitta di Coppia Italia con il Teramo potrebbe riaprire il mercato della Samb. Il patron Franco Fedeli non è rimasto assolutamente soddisfatto della prestazione dei giovani così come il diesse Pietro Fusco. L’intenzione della società sarebbe quella di orientarsi sul mercato degli svincolato  se ci fosse la possibilità di arrivare ad un calciatore importante ma senza spendere troppo. Non bisogna dimenticare, infatti, che la Samb ha ancora due posti liberi per quanto riguarda la lista degli over. E l’obiettivo potrebbe essere a centrocampo, settore in cui Roselli ha poche scelte. Tra lunedì e martedì è previsto un vertice a Roma tra Fedeli e Fusco. Si farà il punto della situazione e si porranno le basi per una possibile operazione.

Ma prima c’è il match interno con il Pordenone. Sarà ancora out Andrea Russotto che potrebbe restare fuori per altre due settimane. Discorso diverso per Carlo Ilari. Il centrocampista proverà a forzare i ritmi domani nel corso della rifinitura per valutare se il piccolo stiramento che lo aveva messo fuori gioco dopo il match di Fano sia completamente smaltito. In dubbio c’è anche Alessio Di Massimo toccato duro a Teramo ad un ginocchio. Roselli proverà le ultime soluzioni tattiche da opporre alla capolista. Analizzando le assenze il tecnico rossoblù potrebbe optare per un 4-4-2 classico, con il tandem offensivo composto da Calderini e Stanco.

Il patron Franco Fedeli (Foto Cicchini)

QUI PORDENONE – Anche i ramarri sono usciti dalla Coppa Italia, sconfitti per 1-0 dal Vicenza che è andato a segno con il bomber Arma. Mister Tesser ha alternato gli uomini a sua disposizione per valutare bene tutto l’organico a sua disposizione. Il Pordenone verrà a San Benedetto con l’intenzione di riscattare lo scivolone interno con la Fermana. Tra i pali ci sarà l’ex Samb Giacomo Bindi fresco di promozione in B con il Padova. In attacco occhio al tandem Magnaghi-Candellone ma Tesser può contare anche su l’ex Fano Germinale. Lunedì 12 novembre, il difensore Michele De Agostini sarà premiato nell’ambito del Galà del Calcio Triveneto, come miglior giocatore del Pordenone 2017-2018.

ARBITRO – Sarà Giovanni Ayroldi di Molfetta, coadiuvato dalla coppia di assistenti Palermo-Falco il fischietto designato a dirigere Samb-Pordenone. L’arbitro pugliese ha incontrato tre volte i rossoblù nella stagione passata. L’ultima volta risale al 30 aprile 2018, quando l’Albinoleffe si impose al “Riviera” per 1-0. Le parti si sono incrociate anche lo scorso 24 febbraio. Si giocava a Santarcangelo con la Samb che vinse per 1-0 grazie al rigore realizzato da Vittorio Esposito. L’altro precedente stagionale, invece, è datato 12 novembre 2017, giorno dell’esordio in panchina di mister Eziolino Capuano in Ravenna-Samb. Finì 2-1 per i rossoblù con reti di Bacinovic e Tomi. Un altro felice incrocio di Ayroldi con la formazione rivierasca, infine, risale a una delle ultime gare giocate in Serie D: grande festa al “Riviera delle Palme”, con il Fano sconfitto 1-0 grazie al gol decisivo di Mario Titone.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X