Quantcast
facebook rss

Il Pescara batte il Lecce
e si riprende la vetta

SERIE B - Sei gol e tanto batticuore all'Adriatico nella gara che ha chiuso l'11° turno. A Venezia la cura Zenga funziona: cade Colantuono. In coda "brodino" per il Carpi e inutile doppietta di Diamanti del Livorno. Venerdì si ricomincia con Perugia-Crotone
...

di Andrea Ferretti

Pescara-Lecce, sei gol e successo degli abruzzesi che tornano al primo posto. E’ stata una gara batticuore con biancazzurri in doppio vantaggio e poi rimontati dai pugliesi che alla fine sono stati stesi dall’uno-due del baby Del Sole, napoletano di 20 anni in prestito dalla Juve. Mancuso e Gravillon hanno portato in vantaggio la squadra di Pillon nei primi minuti. Palombi prima dell’intervallo e Tabanelli nella ripresa hanno riequilibrato le sorti. In chiusura (44′ e 51’st) il bis di Del Sole e, tra i due gol, l’espulsione di Pillon. Il Pescara ha rischiato ma, nella notte dei gol, respinge l’attacco del Palermo e si riprende meritatamente la vetta.

E prima di Pescara-Lecce cosa è successo? Un gol di Domizzi (ex Ascoli) stende la Salernitana di Colantuono, altro ex difensore bianconero. I campani interrompono la serie positiva e i lagunari di Zenga proseguono la risalita. Per il Carpi di Castori, invece, un punto che, in attesa del risultatod el Livorno, lo solleva dall’ultima scomoda posizione. A Crotone è Concas a riequilibrare le sorti dopo il vantaggio dei calabresi firmato Molina. Colpo esterno del Perugia che in un colpo solo risale la china e affossa il Livorno che se non avesse battuto l’Ascoli di punti ne avrebbe solo due. Al “Picchi” segna Melchiorri per i grifoni, poi il sorpasso dei toscani con bis (uno su rigore) di Diamanti, quindi il pari di Verre e il gol partita di Vido anche lui dal dischetto. Il Verona deve evidentemente ancora riprendersi dal ko del “Del Duca” e non va oltre il pari interno con la Cremonese: al gol di Caracciolo (Verona) risponde Arini (Cremonese). E il punto fa prendere alla Cremonese la decisione di esonerare Mandorlini (quinta panchina che salta in B), sostituito dall’ex Cagliari Rastelli. Intanto il Palermo conquista la vetta momentanea (in attesa di sapere come andrà a finire lunedì Pescara-Lecce) grazie alla vittoria sul Cosenza ottenuta grazie alle reti di Salvi e Puscas (per i calabresi Baclet). Senza gol il derby veneto tra Padova e Cittadella.

Altro pareggio, ma con due reti per parte, tra Foggia (Mazzeo e Gerbo) e Brescia (Torregrossa e Tremolada). Si ricomincia venerdì 9 novembre con la dodicesima giornata che si apre con la notturna Perugia-Crotone. Ascoli-Padova figura, stavolta, tra le gare delle ore 15 di sabato. Poi il campionato di B osserverà un turno di riposo per la partita della Nazionale. Si ripartirà venerdì 23 novembre con la tredicesima giornata di andata.

Del Sole del Pescara: doppietta da ricordare per tutta la vita

RISULTATI 11^ GIORNATA: Verona-Cremonese 1-1, Foggia-Brescia 2-2, Padova-Cittadella 0-0, Palermo-Cosenza 2-1, Benevento-Ascoli 1-2, Crotone-Carpi 1-1, Venezia-Salernitana 1-0, Livorno-Perugia 2-3, Pescara-Lecce 3-2. Ha riposato lo Spezia.

CLASSIFICA: Pescara 22 punti, Palermo 21, Verona 18, Salernitana 17; Cittadella, Lecce e Benevento 16, Ascoli e Brescia 15, Perugia 14, Spezia 13: Crotone, Cremonese e Venezia 12, Cosenza e Padova 8, Foggia 7, Carpi 6, Livorno 5.

MARCATORI: 7 gol Donnarumma (Brescia), Mancuso (Pescara), 5 gol Mancosu (Lecce), Nestorovski (Palermo), Coda (Benevento), Palombi (Lecce), Vido (Perugia); 4 gol Bocalon (Salernitana), Morosini (Brescia); 3 gol Cappelletti (Padova), Diamanti (Livorno), Di Mariano (Venezia), Firenze (Crotone), Iori (Cittadella), Kragl (Foggia), La Mantia (Lecce), Maniero (Cosenza), Melchiorri (Perugia), Monachello (Pescara), Mokulu (Carpi), Pazzini (Verona), Trajkovski  (Palermo), Tutino (Cosenza); 2 gol Insigne, Asencio e Bandinelli (Benevento); Ninkovic, Brosco e Cavion (Ascoli), Budimir e Nwankwo (Crotone), Cappelletti e Ravanelli (Padova); Mazzeo, Gerbo, Tonucci, Deli, Galano, Camporese e Cicerelli (Foggia), Citro (Venezia); Cocco, Del Sole e Gravillon (Pescara), Casasola e Di Tacchio (Salernitana), Di Mariano (Venezia), Falco e <Tabanelli (Lecce), Giannetti (Livorno), Finotto e Strizzolo (Cittadella), Mogos (Cremonese); Galabinov, Crimi e Pierini (Spezia), Henderson e Zaccagni (Verona), Salvi e Puscas (Palermo), Torregrossa e Tremolada (Brescia), Verre (Perugia).

PROSSIMO TURNO (12^ GIORNATA): venerdì 9 novembre ore 21 Perugia-Crotone; sabato 10 novembre ore 15 Ascoli-Padova, Carpi-Benevento, Cremonese-Livorno, Salernitana-Spezia; sabato 10 novembre ore 18 Cosenza-Lecce; domenica 11 novembre ore 15 Brescia-Verona, Cittadella-Venezia; domenica 11 novembre ore 21 Palermo-Pescara. Riposa il Foggia.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X