Quantcast
facebook rss

San Benedetto, tentato omicidio
davanti al Sert:
chiesta la perizia psichiatrica
per l’aggressore

ASCOLI - Il giudice Rita De Angelis ha incaricato il dottor Alberto Testa per verificare la capacità di intendere e di volere del cinquantenne sambenedettese che il 20 marzo scorso ferì a coltellate un coetaneo
...

Il Tribunale di Ascoli (Foto Vagnoni)

Tentato omicidio davanti al Sert di San Benedetto, scocca l’ora della perizia per stabilire se l’aggressore era capace di intendere e di volere al momento del fatto accaduto il 20 marzo scorso. Su richiesta degli avvocati difensori Emiliano Carnevali e Marco Sermarini, il giudice Rita De Angelis ha affidato al dottor Alberto Testa il compito di verificare e capacità mentali dell’uomo che tentò di uccidere un coetaneo alle sette di mattina davanti l’ingresso dell’ospedale di San Benedetto. Il fatto fece molto scalpore poiché si verificò proprio davanti all’ospedale. I difensori hanno richiesto il processo con rito abbreviato condizionato alla perizia.

L’accoltellatore del Sert si pente: «E’ sotto shock, non ricorda nulla»

 

Tentato omicidio aggravato In carcere l’accoltellatore del “Madonna del Soccorso”

 

Accoltellato dentro l’ospedale Regolamento dei conti davanti al Sert E’ grave un uomo di 52 anni


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X