Quantcast
facebook rss

«Tiburtina sì, Anagnina no»:
Forza Italia si schiera con i pendolari

ROMA - Sit in contro la decisione dell'amministrazione di spostare il capolinea dei pullman in arrivo anche dalle Marche. Il commissario regionale azzurro Marcello Fiori: «Tempi di percorrenza più lunghi di 40 minuti»
...


Si è svolta questa mattina a Roma la manifestazione di protesta contro lo spostamento del capolinea dei bus dei pendolari, in arrivo anche da Ascoli e dalle Marche, dalla stazione Tiburtina a quella della metro Anagnina. Una decisione presa dal Comune di Roma già stigmatizzata da utenti e sindacati contro cui si scaglia anche il partito di Forza Italia. «La giunta Raggi – ha dichiarato Marcello Fiori, Responsabile nazionale enti locali di Forza Italia e Commissario della Regione Marche – vuole ulteriormente penalizzare i pendolari del trasporto pubblico che dalle Regioni del Centro Italia raggiungono Roma spostando il capolinea dei bus da Roma Tiburtina a Roma Anagnina! Siamo con i Sindaci e gli amministratori dell’Abruzzo, delle Marche e della Sabina che stamattina hanno manifestato contro questa scelta che allungherebbe di almeno 40 minuti l’intero percorso per raggiungere Roma e tornare alla propria destinazione. Ma non solo: il punto di approdo nella capitale è molto più lontano dal cuore amministrativo, lavorativo e commerciale della città e pertanto si allungherebbero ulteriormente anche i tempi di spostamento interni. Ho chiesto all’amico Davide Bordoni capogruppo di Forza Italia al Comune di Roma di adottare ogni iniziativa utile per opporsi a questa ennesima iniziativa contro i cittadini».

Bus, stop alla fermata Tiburtina «Grave danno per i pendolari»


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X