facebook rss

Polo scolastico 0/6 in zona nord,
in arrivo oltre un milione e mezzo
a fondo perduto

SAN BENEDETTO - Finanziamenti dal Miur. Il sindaco Piunti: «In due giorni questa Amministrazione comunale ha intercettato finanziamenti per circa due milioni di euro. Ringrazio dirigenti e tecnici comunali per quest'altro importante successo»

di Benedetto Marinangeli

L’Amministrazione comunale avrà a diposizione oltre un milione e 517mila euro a fondo perduto per la realizzazione del polo scolastico 0/6 in zona Nord dove c’è la scuola Manzoni. «Un altro successo – dice il sindaco Pasqualino Piunti – e ringrazio chi si è attivato in tal senso ed i dirigenti e tecnici comunali Farnush Davarpanah e ingegner Marco Cicchi che hanno presentato il progetto. I finanziamenti provengono dal Miur e vengono poi ripartiti su base regionale dopo un accordo Stato-Regioni. Abbiamo approvato il progetto il 29 giugno scorso  per poi spedirlo alla Regione Marche, partecipando così al bando 2018-2020. A breve, il prossimo 26 novembre, incontrerò l’assessore regionale ai lavori pubblici Anna Casini per dirle che il nostro elaborato ha visto la luce. E questo grazie a chi in Ancona ha messo in pratica i criteri di assegnazione dei fondi. Lunedì prossimo ne avremo l’ufficializzazione. In due giorni questa Amministrazione comunale ha intercettato circa 2 milioni di euro di finanziamenti».

Ma quali i lavori che saranno effettuati alla Manzoni? «Adeguamento sismico – risponde l’ingegner Marco Cicchi – efficientamento energetico e la realizzazione di un polo dell’infanzia dai 0 sai 6 anni. In questo modo il nido di via Manzoni, sarà accorpato alla nuova scuola. Inoltre al piano terra ci sono 440 metri quadri non utilizzati ma è prevista la completa ristrutturazione dell’ istituto. Oltre al finanziamento statale il Comune aveva già approntato 143.160 euro e ci sono pure 139.728 euro del conto termico Gse per il rinnovo delle fonti energetiche. Per quanto riguarda, infine, la tempistica di realizzazione degli interventi, siamo in attesa della nota ufficiale della Regione Marche. Poi avremo 120 giorni di tempo per completare il progetto e fare il bando di gara per l’affidamento dei lavori. Crediamo che entro la fine della primavera e l’inizio dell’ estate di poter dare inizio alla realizzazione delle nuove opere».


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X