Quantcast
facebook rss

Paolo Prosperi, studente
e sciatore agonista
racconta la sua esperienza agli studenti
nell’Istituto Orsini-Licini

ASCOLI - Lezione speciale del giovane atleta ascolano che sta per diventare Maestro di sci alpino grazie all'incontro organizzato in collaborazione con il Rotaract e il Dipartimento Scienze Motorie dell'Iis "Orsini-Licini"
...

Da sinistra Nadia Latini, Filomena Cecchini e Paolo Prosperi

Sport e cultura , due elementi essenziali per la formazione dei giovani. Nell’aula magna dell’Istituto Istruzione Superiore  “Antonio Orsini”-“Osvaldo Licini”, organizzati dal Rotaract Club di Ascoli e dal Dipartimento di Scienze Motorie dell’Istituto, si è svolta una serie di incontri aventi come tema: “La consapevolezza delle emozioni: lo sport “. La dirigente della scuola, Nadia Latini, nell’incontro inaugurale ha ringraziato il Rotaract per la felice iniziativa e, oltre a mettere in evidenza la numerosa serie di progetti che caratterizzano le attività dell’ Istituto, ha evidenziato l’importanza di poter realizzare, attraverso la pratica delle attività cultuali e sportive, tutte le proprie ambizioni. Così si migliora la propria personalità ottenendo il controllo dei comportamenti nelle varie situazioni che gli allievi vivono quotidianamente. I lavori sono stati condotti dalla  psicologa Filomena Cecchini che ha illustrato efficacemente ai ragazzi le possibilità, attraverso lo svolgimento della pratica sportiva, di riconoscere  gestire e dominare tutte le forme emozionali al fine di renderle veicolo di comportamenti positivi. Successivamente Paolo Michelangeli Prosperi ha raccontato la sua esperienza quinquennale di studente/atleta nell’ “Istituto Superiore Follador De Rossi” di Falcade (Belluno) – Ski College Veneto” dove ha svolto attività agonistiche di sci e successivamente ha frequentato la Scuola Nazionale Maestri di Sci Alpino presso la quale tra qualche mese riceverà l’importante qualifica. Gli incontri con le varie classi hanno raggiunto momenti di notevole intensità in quanto gli allievi hanno rivolto numerose domande a Paolo Michelangeli Prosperi curiosi di conoscere le difficoltà incontrate, le sensazioni e le gioie per aver vissuto una cosi entusiasmante e intensa esperienza sportiva insita nell’attività scolastica negli anni delle scuole superiori. Accompagnati dagli insegnanti del Dipartimento di Scienze Motorie e Sportive Anna Lolli, Claudia Tulli, Rita Cappelli, Stefania Consolani, Angela Angelini Marinucci e dai prof. Lucio Angelini e Mimmo Chiovini, hanno partecipato, oltre a tutte le classi del Liceo Scientifico Sportivo, altre quindici classi delle varie sezioni. Ha chiuso i lavori Giuseppe Paolucci che ha portato il saluto del Rotaract Club di Ascoli spiegando le finalità dell’associazione insieme a tutte le iniziative promosse.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X