Quantcast
facebook rss

Samb bloccata sul pari casalingo (0-0)
dalla Triestina, ma meritava di più
(Fotogallery)

SERIE C - Se fosse stato un incontro di boxe i rossoblù avrebbero vinto ai punti. La formazione di Roselli ha sempre avuto in mano il pallino del gioco siforando tre volte il gol. Secondo incontro consecutivo senza subire reti. Ritrovata compattezza di squadra. Positivo esordio di Celjak che dopo 3 minuti ha sostituito Biondi
...

Il grande tifo della curva Nord (Fotoservizio Alberto Cicchini)

di Benedetto Marinangeli

Un punto per muovere la classifica. La Samb non concede il bis in casa contro la Triestina dopo il successo di domenica scorsa con la Feralpi Salò. Bisogna dire, però, che sono stati i rossoblù ad avere un maggiore possesso palla ed anche alcune occasioni da rete per sbloccare il parziale. Nota positiva la seconda gara senza subire reti. La conferma di una ritrovata compattezza di squadra. Insomma, se si fosse trattato di un incontro di boxe Rapisarda e compagni avrebbero vinto ai punti.

La Triestina d’altro canto conquista il suo secondo pareggio consecutivo dopo quello interno al Rocco con il Vicenza. L’undici alabardato si è limitato a controllare le iniziative di Rapisarda e compagni, affacciandosi raramente davanti all’ attento Pegorin. Pavanel, comunque, ha dovuto fare ancora ameno dei suoi attaccanti principe El Diablo Granoche e Mensah confermando l’atteggiamento tattico della gara di domenica scorsa contro il Vicenza con Codromaz che, in difesa, è preferito a Malomo.

Un 4-2-3-1, senza dare punti di riferimento alla Samb in chiave difensiva e con Procaccio a fare da vertice offensivo. Roselli, invece conferma il 3-5-2 che nelle ultime partite ha dato ottimi frutti sia per quanto riguarda i risultato, sia per il gioco espresso dalla sua squadra con il giovane Rocchi confermato sulla linea mediana. Dopo soli tre minuti, però, Roselli perde Biondi per un problema muscolare ed al suo posto ecco l’esordio del croato Celjak, con Zaffagnini che si piazza al centro della difesa. Positivo l’esordio del difensore croato sempre attento negli anticipi e nelle chiusure in un ruolo in cui si è adattato perfettamente.

Dopo la classica fase di studio, al 13’ è la Samb a creare la prima occasione da rete. Rapisarda s’invola alla sua maniera sulla corsia destra, crossa al centro con Stanco che non arriva di pochissimo all’ impatto con il pallone. Quattro minuti dopo è Calderini con una conclusione dal limite ad impegnare nella respinta Valentini. Samb che impone il proprio gioco contro una Triestina che si rintana nella propria trequarti con l’obiettivo di colpire con le ripartenze. Gli alabardati si affacciano dalle parti di Pegorin al 32’. Corner di Bracaletti e Codromaz, solo in area, di testa spedisce incredibilmente il pallone sul fondo. Al 40’ è Coletti a scaldare i guanti di Pegorin con una conclusione dalla distanza respinta in angolo dall’ estremo difensore rossoblù. Al 44’ la Samb va vicina al vantaggio con Rocchi il cui diagonale viene deviato da Valentini in angolo, mettendo fuor gioco anche un possibile tap in di Stanco.

Nella ripresa il canovaccio dell’ incontro non cambia. La Samb prova a fare gioco con la Triestina che si difende con ordine. Al 29’ ci prova Calderini, innescato da Rapisarda sulla corsa, ma il suo diagonale termina sul fondo. Tre cambi nel giro di quattro minuti per Pavanel. Prima sostituisce Formiconi con Libutti e poi mette in campo alla mezzora Baritti per Petrella e Hidalgo al posto di Bracaletti, non mutando l’atteggiamento tattico della squadra. Roselli invece manda sotto la doccia Signori ed al suo posto ecco Ilari. Al 33’ è di nuovo la formazione rossoblù a sfiorare il vantaggio. Cecchini dalla sinistra mette in mezzo un buon pallone con Stanco che anticipa Codromaz ma di sinistro non inquadra lo specchio della porta.

Roselli si gioca negli ultimi minuti la carta Di Massimo al posto di Calderini che ha speso tantissimo sotto il profilo fisico, ma senza esito. Anche Pavanel che si gioca tutti i cambi a sua disposizione. Il risultato non si sblocca, ma c’è la conferma che questa Samb sta pian piano uscendo dal tunnel della crisi. E sabato prossimo ecco la trasferta contro la Virtus Verona. Un match fondamentale in prospettiva salvezza. Intanto però applausi per tutti e gran tifo per tutti i novanta minuti.

SAMB (3-5-2): Pegorin 6,5; Zaffagnini 6, Biondi sv (3’pt Celjak 6), Di Pasquale 6; Rapisarda 6,5, Rocchi 6,5, Gelonese 6, Signori 6 (26’st Ilari), Cecchini 6; Stanco 6, Calderini 6 (40’st Di Massimo). A disposizione: Sala, Miceli, Islamaj, De Paoli, Gemignani. Allenatore: Roselli 6.

TRIESTINA (4-2-3-1): Valentini 6; Formiconi 6 (26’st Libutti sv), Codromaz 6 (35’st Malomo sv), Lambrughi 6, Sabatino 6; Steffè 6 (35’st Bolis sv), Coletti 6; Bracaletti 5,5 (30’st Hidalgo sv), Beccaro 6, Petrella 5,5 (30’st Baritti sv); Procaccio 5,5. A disposizione: Boccanera, Pizzul, Gubellini, Pedrazzini, Lubian, Marzola. Allenatore: Pavanel 6.

Arbitro: Carella di Bari (assistenti Micaroni e Di Giacinto).

Note: spettatori 2.500 di cui 1.015 paganti per un incasso di 12.368 euro. Ammonito Signori (S). Angoli 6-3 per la Samb. Recupero 1’+4′.

IL GIRONE B DELLA SERIE C

Risultati: Feralpi Salò-Fano 1-0, Vicenza-Sud Tirol Alto Adige 2-4, Renate-Gubbio 1-0, Rimini-Vecomp Verona 1-0, Samb-Triestina 0-0, Teramo-Giana Erminio 0-1, Vis Pesaro-Fermana 3-0, Albinoleffe-Ravenna 0-1, Monza-Imolese 1-1, Pordenone-Ternana lunedì 26 novembre ore 20,45.

Classifica: Fermana 23 punti; Triestina, Vis Pesaro, Pordenone e Feralpi Salò 22; Ternana, Vicenza e Ravenna 20, Imolese 19, Sud Tirol Alto Adige 18, Monza 16, Giana Erminio e Rimini 15, Teramo 14, Samb e Gubbio 12, Renate 11, Albinoleffe e Vecomp Verona 10, Fano 9.

Marcatori: 8 gol Giacomelli (Vicenza); 6 gol Marilungo (Ternana); 5 gol Olcese (Vis Pesaro), Nocciolini (Ravenna), Stanco (Samb), Perna (Giana Erminio), De Marchi e Lanini (Imolese), Arma (Vicenza), Candellone (Pordenone); 4 gol Scarsella (Feralpi Salò), Volpe (Rimini), Marchi (Gubbio), Ferrante (Fano), Lazzari (Vis Pesaro), Costantino (Sud Tirol Alto Adige).

LA FOTOGALLERY DI ALBERTO CICCHINI

 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X