Quantcast
facebook rss

Armato di coltello si barrica in casa,
momenti di tensione in via Marsala
(Le foto)

SAN BENEDETTO - Il cinquantenne E.G. è conosciuto per problemi legati alla tossicodipendenza. Avrebbe chiesto soldi agli anziani genitori e, al rifiuto, avrebbe iniziato a dare in escandenscenza. Sul posto Polizia, Carabinieri, Vigili del fuoco e 118. La Polizia Municipale ha chiuso la strada al traffico. Si sta predisponendo un TSO
...

Il trambusto in via Marsala. Dal balcone della casa si vede l’uomo affacciato che parla con le forze dell’ordine in strada

Momenti di grande tensione a San Benedetto dove il cinquantenne E.G. si è barricato nella sua casa di via Marsala. Sembra sia armato di coltello (in una casa non mancano mai, ne basta uno da cucina) e non permette a nessuno di avvicinarsi all’appartamento dentro al quale si trova chiuso con i genitori anziani. L’uomo, conosciuto alle forze dell’ordine per seri problemi legati alla tossicodipendenza, sembra abbia avuto una vivace discussione con i genitori ai quali ha probabilmente chiesto dei soldi. Poi sembra li abbia anche aggrediti.

Visto il rifiuto, ha infatti dato in escandescenza e i vicini, allarmati, hanno chiesto l’intervento delle forze dell’ordine. Chi ha tentato di entrare nell’appartanento si è ritroivato di fronte al netto rifiuto dell’uomo di aprire la porta. Sembra anche che nll’occasione E.G. abbia brandito un coltello. In via Marsala, chiusa momentaneamente al traffcio dalla Polizia Munciipale, si è radunata una piccola folla di curiosi, ma sono giunti anche i Carabinieri, la Polizia, i Vigili del fuoco e un’ambulanza del 118.

Per comiunicare con l’esterno, il cinquantenne si affaccia di tanto in tanto dal balcone. Intanto le forze dell’ordine, sentita ovviamente la locale Asur, sta predisponendo le partiche per un T.S.O. (trattamento saniatrio obbbligatorio) che prevede quindi un ricovero coatto dell’uomo in una struttura adeguata alle sue condizioni psico-fisiche.

 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X