Quantcast
facebook rss

Civitanovese al tappeto,
è festa Atletico Ascoli (0-2)
(Le foto)

PROMOZIONE - Colpaccio degli ascolani che danno il primo dispiacere al nuovo allenatore Da Col. Di Iachini (figlio di Peppe, allenatore dell'Empoli in A) e Mariani le reti decisive. Grande soddisfazione per mister Filippini, un ex: da calciatore ha indossato la maglia rossoblù per due stagioni e mezza
...

 

A l fischio finale l’esultanza dell’Atletico Ascoli

La Civitanovese paga le numerose assenze (Miramontes e Falkestein su tutti) e tra le mura amiche del Polisportivo cade per mano dell’Atletico Ascoli. La vittoria degli ascolani, che confermano la loro propensione ai colpacci esterni, coincide con la prima sconfitta della gestione Da Col. I rossoblu, dopo una striscia positiva di sei partite, si fermano nuovamente.

I tifosi di casa

LA CRONACA – Da Col schiera un inedito 4-4-2 con Garcia al fianco di Ribichini. Mister Filippini risponde con il suo collaudato 4-3-3 e il tridente formato da Mariani, Gassama e Giovannini. La partita non delude le attese e regala spettacolo sin dal primo giro di lancette quando Giovannini, ex di turno, rientra sul destro e spara un velenoso tiro a giro che sfiora l’incrocio. Pochi istanti dopo è l’altro esterno, Mariani, a spaventare la retroguardia rossoblù con un sinistro che si spegne al lato. La Civitanovese non ci sta e al 4’ risponde con Garcia che, imbeccato dalla perfetta punizione di Lorite, trova l’inzuccata ma Albertini si supera e nega la gioia all’attaccante. Dopo l’iniziale spavento, i rossoblu prendono in mano le redini della partita. Al 16’ dopo un calcio d’angolo degli ospiti, Lorenzetti respinge direttamente nei piedi di Linan che innesca Lorite, il numero 3 rossoblù pesca al centro Jorge che da posizione favorevole si fa respingere il tiro da Sosi.

Proprio quando i ragazzi di mister Da Col sembravano avere l’inerzia del match dalla loro, arriva la doccia gelata. Su un’uscita mal gestita sulla corsia di destra Fabi Cannella recupera palla e scaglia un diagonale, Lorenzetti si supera ma non può nulla sulla ribattuta a botta sicura di Iachini. Da Col attua subito una contromossa e inverte gli esterni. La mossa è azzeccata e proprio su un cross dalla sinistra di Lorite arriva la grande occasione. Ribichini taglia bene l’area e di testa incrocia sul secondo ma la sua girata viene respinta dal palo. Tre giri di lancette dopo gli ascolani trovano il raddoppio. Ancora su un’errata uscita dei rossoblù, gli ospiti recuperano palla sulla corsia di destra. Fabi Cannella mette in mezzo per Gassama che, intelligentemente, anziché tirare lascia scorrere per l’accorrente Mariani che a tu per tu con Lorenzetti non fallisce e firma lo 0-2.

La formazione della Civitanovese

La Civitanovese accusa il colpo ma proprio allo scadere della prima frazione prova a reagire. Sugli sviluppi di un calcio d’angolo la palla resta lì, Filippini ci si avventa e con un destro potentissimo infila Albertini. Il goal però non viene convalidato perché il signor Bottin aveva fischiato la fine prima che Filippini calciasse. L’intervallo non sortisce gli effetti desiderati e la Civitanovese anziché scuotersi rischia più volte di incassare il terzo goal. Al 47′ è Giovannini a creare il panico in area ed imbeccare Gassama che da posizione favorevolissima riesce a fallire un goal già fatto. Al 57′ è invece Iachini a sfiorare l’eurogol: il numero 11 vede Lorenzetti fuori dai pali è da centrocampo scaglia un destro diretto all’incrocio dei pali ma Lorenzetti recupera la posizione e si supera nell’intervento.

Da Col: esordio da incubo

Dopo un quarto d’ora di totale dominio ascolano, la Civitanovese si sveglia e al 62’ colpisce il secondo legno della gara, con Filippini direttamente da calcio di punizione. Dopo il sussulto la Civitanovese perde nuovamente la verve fino all’ingresso di Matteo Salvati, giunto al 72’. Il classe 2000, un minuto dopo, lavora un pallone in area e serve l’accorrente Afazaz, che spreca clamorosamente un rigore in movimento. L’ultima grande occasione per i rossoblù capita all’87’ sui piedi di Catinari che conclude in maniera sbilenca il traversone di Lorite, il migliore dei suoi.

CIVITANOVESE (4-4-2): Lorenzetti; Filippini, Armellini, Marino, Carafa; Lorite, Linan (5’st Afazaz), Ferrari, Jorge (24’st Catinari); Garcia (27’st M. Salvati), Ribichini (33’st Alonso). A disposizione: Solà, Smerilli, Giri, Doda, Dutto. Allenatore: Da Col.

ATLETICO ASCOLI (4-3-3): Albertini; Serafini, Sosi, Gibbs, Fabi Cannella; Tedeschi (33’st Tarli), Coccia, Iachini; Mariani (41’st Di Silvestre), Gassama (31’st De Marco), Giovannini. A disposizione: Lattanzi, Cantalamessa, Petritola, Nicolai, Santoni, Miniscalco. Allenatore: Filippini.

Arbitri: Bottin di Ancona (Tidei di Fermo e Domenella di Ancona).

Reti: 26’pt Iachini, 34’pt Mariani.

Note: spettatori circa 400. Ammoniti: Gibbs (A), Jorge (C), Marino (C). Recupero: 0’+4′.

Le due squadre schierate a centrocampo prima del via

Stefano Filippini, allenatore dell’Atletico Ascoli ed ex calciatore della Civitanovese


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X