Quantcast
facebook rss

Il Venezia impatta a Foggia
e ora aspetta l’Ascoli

SERIE B - I lagunari chiudono la 14esima di andata pareggiando in Puglia e portandosi a meno tre dai bianconeri. I successi di Perugia e Brescia fanno perdere due posizioni alla squadra di Vivarini che esce momentaneamente dalla zona playoff che aveva conquistato battendo lo Spezia. Il Lecce, corsaro a Carpi, scippa il secondo posto al Pescara
...

di Andrea Ferretti

Il Venezia, prossimo avversario dell’Ascoli, conquista un buon punto a Foggia nella partita che chiude il 14° turno di andata. Foggia in vantaggio su rigore con Iemmello, il pari dei veneti porta la firma di Vrioni. Il Venezia si porta a tre punti dall’Ascoli. La 14esima fa registrare le vittorie del Perugia sul Pescara e del Brescia sul Livorno. E’ così che l’Ascoli perde la posizione playoff conquistata per 24 ore battendo lo Spezia. Per gli umbri segnano Verre e Gyomber, per il Pescara Melegoni. Per le rondinelle doppio Torregrossa. Deciso il balzo in avanti del Lecce che passa a Carpi con La Mantia. Quattro segni “1” nelle gare del sabato. Oltre all’Ascoli che supera lo Spezia, gioiscono sul campo amico pure il Cittadella con la Salernitana, il Cosenza col Padova e la Cremonese col Crotone. Il Cittadella stende la formazione di Colantuono con Strizzolo (2) e Schenetti (per i campani Rosina). Baclet su rigore e Garritano regalano i tre punti al Cosenza sul Padova (Bonazzoli). Una rete di Boultam (Cremonese) affossa i calabresi di Oddo. Senza gol l’anticipo del venerdì tra Palermo e Benevento.

Zenga, allenatore del Venezia

RISULTATI 14^ ANDATA: Palermo-Benevento 0-0, Cittadella-Salernitana 3-1, Cosenza-Padova 2-1, Cremonese-Crotone 1-0, Ascoli-Spezia 3-1, Brescia-Livorno 2-0, Carpi-Lecce 0-1, Perugia-Pescara 2-1, Foggia-Venezia 1-1. Ha riposato il Verona.

CLASSIFICA: Palermo 26 punti, Lecce 25, Pescara 23, Benevento e Brescia 21, Salernitana 20 e Cittadella 23, Perugia 20, Ascoli e Verona 19, Cremonese 18, Spezia 17, Venezia 16, Cosenza 14, Crotone 12, Padova 11, Carpi 10, Foggia 9, Livorno 6.

MARCATORI: 10 gol Donnarumma (Brescia); 7 gol Coda (Benevento), Mancuso (Pescara); 6 gol Palombi (Lecce), 5 gol Bocalon (Salernitana), Di Mariano (Venezia), Finotto (Cittadella), La Mantia e Mancosu (Lecce), Nestorovski (Palermo), Torregrossa (Brescia), Tutino (Cosenza), Verre (Perugia), Vido (Perugia); 4 gol Falco (Lecce), Morosini (Brescia), Okereke (Spezia), Pazzini (Verona), Strizzolo (Cittadella); 3 gol Ardemagni, Brosco e Cavion (Ascoli), Bonazzoli (Padova), Bandinelli (Benevento), Cappelletti (Padova), Diamanti (Livorno), Firenze e Kwankwo (Crotone), Iori (Cittadella), Kragl (Foggia), Maniero (Cosenza), Melchiorri (Perugia), Monachello (Pescara), Mokulu (Carpi), Puscas e Trajkovski  (Palermo); 2 gol Insigne, Asencio e F. Ricci (Benevento), Baclet (Cosenza), Brighenti (Cremonese), Ninkovic (Ascoli), Budimir (Crotone); Capello, Mazzocco, Cappelletti e Ravanelli (Padova); Mazzeo, Gerbo, Tonucci, Deli, Galano, Camporese e Cicerelli (Foggia), Caracciolo e Di Carmine (Verona), Concas e Jelenic (Carpi), Bentivoglio e Citro (Venezia); Brugman, Cocco, Del Sole e Gravillon (Pescara), Casasola e Di Tacchio (Salernitana), Schenetti (Cittadella), Tabanelli (Lecce), Giannetti (Livorno), Mogos (Cremonese); Galabinov, Crimi e Pierini (Spezia), Henderson e Zaccagni (Verona), Moreo e Salvi (Palermo), Tremolada (Brescia).


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X