Quantcast
facebook rss

Più difesa e cura del verde cittadino,
approvato nuovo regolamento:
esultano i 5 Stelle

ASCOLI - Soddisfatti i consiglieri comunali dei 5 Stelle: «Se la maggioranza ci ascolta, insieme si migliorano i servizi per i cittadini»
...

Più cura e difesa del verde cittadino. Il Consiglio comunale ha approvato l’altro giorno il nuovo regolamento del verde urbano e delle formazioni vegetali con voto unanime. Forse termineranno anche tante polemiche scoppiate in passato per il taglio, ritenuto più o meno selvaggio, o quanto meno inopportuno, degli alberi cittadini. Esprimono grande soddisfazione, rivendicando il loro ruolo propositivo, i consiglieri comunali del Movimento 5 Stelle Massimo Tamburri e Giacomo Manni.

«Dotarsi di tale regolamento – commentano i rappresentanti del Movimento 5 Stelle – è un obbligo per i Comuni stabilito da una legge regionale che fornisce anche un modello standard che i Comuni possono adottare senza ulteriori modifiche». «Già dal 2014 – continuano i due consiglieri – il nostro gruppo ha cominciato a produrre proposte in questo settore e in particolare una mozione per il censimento degli alberi monumentali presenti nel territorio comunale e una proposta di delibera proprio sul regolamento del verde che prendeva ad esempio il regolamento del Comune di Torino, uno dei più avanzati e tecnicamente dettagliati.

Giacomo Manni e Massimo Tamburri

«Diamo atto all’Amministrazione – sono sempre Tamburri e Manni a parlare – di aver ascoltato le nostre richieste e ringraziamo i colleghi consiglieri per il lavoro nelle commissioni e in una sub-commissione che si è occupata, insieme al dirigente competente, di adattare la nostra proposta alla legge regionale e alle caratteristiche del nostro Comune. Abbiamo così un regolamento che, oltre a recepire la nostra mozione sugli alberi monumentali, è stato migliorato rispetto allo standard regionale».

Di cosa si occupa nel dettaglio il regolamento?  Della  potatura delle alberature, della piantumazione, del taglio, della progettazione, fino alle procedure da utilizzare nel caso si facciano lavori edili nelle vicinanze delle essenze arboree, fornendo anche schede, esempi e protocolli per definire il più chiaramente possibile le diverse prassi necessarie per la tutela del verde cittadino nell’idea che il verde e soprattutto le alberature sono un bene pubblico importante per la vivibilità della nostra città oltre che un bene economico parte del nostro patrimonio come lo sono gli immobili». Conclusione con morale dei 5 Stelle: «Qualche volta, se la maggioranza è capace di ascoltare le proposte concrete e migliorative, anche il lavoro della minoranza riesce a dare la soddisfazione di aver contribuito a migliorare un po’ un servizio per i cittadini».

f.d.m.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X