Quantcast
facebook rss

La storia di Jekyll e Hide
vince il festival “Città di Offida”

TEATRO - La compagnia veneziana Teatro Immagine si aggiudica sia il premio principale che quello del pubblico. Serata di gala al Serpente Aureo con lo spettacolo fuori concorso "La Cenerentola maritata" con Scilla Sticchi. Tutti i premiati
...

La premiazione dei vincitori

La strana storia del Dr Jekyll e Mr Hyde” della Compagnia Teatro Immagine ha vinto la quarta edizione del festival nazionale “Serpente Aureo Città di Offida”. Il gruppo di Venezia ha incamerato sia il premio assegnato dalla giuria che quello del pubblico. La serata finale, con spettacolo fuori concorso (“La Cenerentola maritata” con Scilla Sticchi e la regia di Francesco Facciolli) e premiazioni, è andata in scena nella serata dell’8 dicembre sul palco del Serpente Aureo.

Un gala da Oscar che ha dato il giusto riconoscimento a chi si è distinto in questa kermesse che fa dell’arte scenica la sua ragione d’essere. I premi sono stati consegnati dal sindaco Valerio Lucciarini; con lui c’erano gli assessori Isabella Bosano e Piero Antimiani, il presidente della Provincia Sergio Fabiani, il presidente del Gad’A Piero Petrocchi, il presidente della Uilt Marche Quinto Romagnoli, il drammaturgo Manlio Santanelli e Mauro Filippoli, vice presidente della Pro Loco.
Miglior attore è risultato Sante Latini de “La bottega de le ombre” di Macerata per la sua parte nel “Ladro di razza”, mentre come attrice ha vinto  Loredana Paggi della Compagnia Teatrale Al Castello (Perugia) per il suo ruolo in “Sei personaggi in cerca d’autore”; non protagonisti, Anna Serena della Compagnia Giardini dell’arte (Firenze) ne “Il Dubbio” e Daniele Baron Toaldo per “La strana storia del dr Jekyll e Mr Hyde”. Premiato anche il miglior caratterista, ovvero Paolo Marchetto della Compagnia dell’Orso di Vicenza per “Il Bugiardo”.
Miglior regia per Claudio Pesaresi e “Sei personaggi in cerca d’autore”. Infine la miglior scenografia, della Compagnia dell’Orso .


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X