Quantcast
facebook rss

Ascoli-Cittadella, ottava sfida al “Del Duca”
Ardemagni e Kupisz gli ex di turno

SERIE B - Su sette precedenti, i veneti ne hanno vinti tre compreso l'ultimo nel passato campionato. Il bomber bianconero in Veneto segnò 22 gol in B nel 2009-2010. L'ultimo squillo bianconero è firmato Orsolini
...

Ardemagni quando giocava nel Cittadella

di Andrea Ferretti

Ascoli e Cittadella sabato si affrontano per l’ottava volta. Tutti in B e tutti nell’ultimo decennio i sette precedenti. Le cose per il Picchio non sono sempre andate bene, anzi. Il Cittadella ha vinto 4 volte, una sola volta è finita in parità, due i successi bianconeri, nove per parte i gol. Ultimo confronto, e ultima vittoria del Cittadella, nella prima di ritorno del passato campionato. In panchina c’era Cosmi che il 20 gennaio 2018 schierò questo 3-5-2: Lanni; De Santis, Padella, Gigliotti; Mogos, Addae, Buzzegoli, Bianchi (33’st Carpani), Martinho (39’st Rosseti); Ganz (7’st Varela), Monachello. Primo confronto, e prima vittoria del Cittadella, il 25 ottobre 2008. Sulla panchina dell’Ascoli c’era “meteora” Chiarenza appena subentrato a “meteora” Di Costanzo. In campo questo 4-4-2: Taibi; Nastos, Melucci, Micolucci, Giallombardo; Sommese (16’st Raffaello), Di Donato, Luci, Belingheri (16’st Luisi); Soncin, Masini (32’st Falco).

Entusiasmante, e anche di buon auspicio, il successo dell’Ascoli del 18 marzo 2017. Vinse 2-1 dopo essere andato sotto con un rigore (calciato due volte) di Litteri, quello del decisivo assist per Citro a Venezia, dopo un fallo di mano di Almici. Il terzino si riscattò e fu suo il cross deviato di testa in rete da Gigliotti per l’1-1. Nel finale fu dello stesso Gigliotti il cross per la deviazione vincente, sempre di testa, di Orsolini. Il Cittadella giocò tutto il secondo tempo in dieci per l’espulsione di Iori (due gol al “Del Duca” entrambi dal dischetto), il suo giocatore-simbolo, nel ruolo il migliore della B insieme al bianconero Troiano.

Kupisz il giorno in cui venne presentato dal Cittadella

DUE EX – Non ci sono ex nel Cittadella. Due, invece, nell’Ascoli: Kupisz e Ardemagni. Kupisz giocò sei mesi a Cittadella in B, da gennaio a luglio 2015, arrivato in prestito dal Chievo con cui aveva esordito in A. In totale 19 presenze e 4 reti quando ancora faceva l’ala o il centrocampista con propensione al gol (vanta anche tre presenze nella Nazionale maggiore della Polonia che non è cosa di poco conto). Ardemagni a Cittadella c’è stato un solo anno in B (2009-2010) segnando ben 22 gol in 38 partite. Reti con cui si vince la classifica marcatori. Ma così non fu perché in quella stagione frequentavano la fior di bomber. A fine stagione 22 gol come lui li segnò Mastronunzio dell’Ancona. Davanti a loro ben cinque super attaccanti tra cui il bianconero Antenucci che ne fece 24 ma dovette accontentarsi del secondo posto (alla pari di Bianchi del Torino, Caracciolo del Brescia e Pinilla del Grosseto), tutti dietro alle spalle di Eder dell’Empoli che ne segnò 27. Gli allenatori dell’Ascoli furono prima Pane e poi Pillon. Nella gara d’andata al “Del Duca” Ardemagni non c’era, ma al ritorno (2-0 per il Cittadella) sì, e fu lui a sbloccare il risultato dopo tre minuti infilando Guarna.

SERIE B

2008-2009   1-2   Iori su rigore, Luci (A), Meggiorini

2009-2010   1-1   Antenucci (A), Cherubin

2010-2011   0-1   Piovaccari

2011-2012   0-1   Di Roberto su rigore

2012-2013   4-1   Soncin su rigore (A), Schiavon, Zaza (A), Morosini (A), Scalise (A)

2016-2017   2-1   Litteri su rigore, Gigliotti (A), Orsolini (A)

2017-2018   1-2   Monachello (A), Iori su rigore, Vido

Leonardo Perez, qui con la maglia del Cittadella, è uno dei doppi ex della sfida

 

 

 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X