Quantcast
facebook rss

Elezioni 2019 al primo posto
nell’agenda di Andrea D’Angelo

OFFIDA - Il consigliere comunale di opposizione di "Impegnati per Offida" che subentrò al dimissionario Adalberto Massicci: «In una comunità come la nostra, occorre realizzare una lista unica davvero vincente. Sicurezza? Nonostante le polemiche, le misure necessarie sono state realizzate»
...
di Simone Corradetti
Attività svolta nella legislatura, sicurezza del territorio, prossime elezioni comunali che a Offida ci saranno nel 2019 e possibili scenari. ne parliamo con il consigliere comunale Andrea D’Angelo, subentrato in Consiglio dopo le dimissioni dell’ex candidato sindaco Adalberto Massicci della lista “Forza Italia”, successivamente trasformata in “Impegnati per Offida”.

Andrea D’Angelo

D’Angelo, che tipo di attività è stata svolta nel corso di questa legislatura?

«E’ stato portato avanti il lavoro iniziato con il centrodestra, e sono state affrontate tematiche diverse insieme agli altri gruppi di opposizione con lo spirito costruttivo di sempre. Mi rendo totalmente disponibile nei confronti della cittadinanza per far conoscere, documenti alla mano, le attività svolte, nonostante alcuni media mi abbiano spesso scambiato per un esponente pentastellato».
Parliamo allora della sicurezza del territorio.
«Nella passata legislatura ho affrontato questo argomento insieme ai miei colleghi di centrodestra e, nonostante le polemiche, oggi vedo realizzate quelle misure necessarie che potevano arrivare prima».
Come risponde all’invito del gruppo di “Officina Offida” per creare una nuova lista civica in vista delle comunali del 2019?
«Impegnati per Offida, da me rappresentato, ritiene di adottare un modello diverso per governare Offida, e raccolgo positivamente l’appello fatto dai consiglieri comunali Luciano Mariani e Luigino Nespeca, perchè coerente con un percorso politico costruito insieme e condiviso da anni con l’unico obbiettivo di fare il bene comune».
Come spiegherà agli elettori di centrodestra questa sua posizione?
«Semplicemente perchè in una comunità come la nostra occorre realizzare una lista unica davvero vincente, e quindi sarà necessario avere il supporto di tutte le donne e gli uomini che, nel rispetto delle proprie idee sociali e politiche, avranno una sola priorità: mettere Offida come unico interesse».
E i partiti politici?
«Sulla base della mia esperienza personale, i movimenti politici hanno la possibilità di fornirci gli strumenti necessari che in passato non sono arrivati per un’alternativa credibile che stiamo cercando di costruire e consolidare».

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X