Quantcast
facebook rss

Il sindaco Valerio Lucciarini
tesoriere nazionale
della Lega delle Autonomie locali

OFFIDA - La designazione è avvenuta durante il Congresso nazionale che si è svolto a Roma. Il nuovo presidente è il sindaco di Pesaro Matteo Ricci
...

Il sindaco di Offida Valerio Lucciarini è stato eletto all’unanimità Tesoriere nazionale e Legale rappresentate dell’associazione. La designazione è avvenuta durante il primo Consiglio nazionale della Lega delle Autonomie Locali che si è svolto al centro congressi Cavour di Roma. «Ringrazio il Consiglio Nazionale della Legautonomie per l’unanime fiducia che mi inorgoglisce e, al contempo, mi investe di responsabilità – dichiara Lucciarini che è presidente dell’Unione dei Comuni della Vallata del Tronto – Occorre procedere ad ampliare le autonomie aderenti alla Legautonomie. L’impostazione politica pianificata dal Presidente Ricci e che verrà attuata dal nuovo e autorevole Ufficio di Presidenza, corrisponde ad una prospettiva di rilancio di cui la Legautonomie, e il Paese, hanno necessario bisogno».

Il consiglio nasce sotto la nuova presidenza di Matteo Ricci, sindaco di Pesaro, eletto durante il XVII Congresso nazionale che si è tenuto a Viareggio il 29 e 30 novembre.
«Dobbiamo anche portare avanti – ha sottolineato Ricci in assemblea a Roma- la sacrosanta battaglia per la dignità degli amministratori. In questo senso noi dobbiamo essere portatori di una proposta di legge realistica e concreta che ridia dignità al fare l’amministratore, con tutte le responsabilità che gli amministratori hanno nei piccoli comuni e negli enti provinciali». Tra i temi che segneranno l’attività dell’associazione, ci sono il problema del Codice degli appalti, da riformare per mettere in condizione gli amministratori di lavorare per il proprio territorio, e la semplificazione amministrativa che porterebbe i Comuni a non fondersi ma a lavorare insieme riguardo bacini omogenei. Poi in tema di sicurezza ed integrazione è stata ribadita l’importanza di strumenti come gli Spraar, che il Governo sta provvedendo a tagliare, a garanzia di un minimo di integrazione attraverso l’insegnamento della lingua italiana e l’inserimento nel mondo del volontariato.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X