Quantcast
facebook rss

Bambini fino a 6 anni,
piano rinnovato
tra Comune e scuole

SAN BENEDETTO - L’iniziativa fa parte delle azioni dalla riforma scolastica. Prevista una cooperazione in rete e a gennaio un seminario all'auditorium comunale con l'Ambito Sociale
...

I bambini giocano e disegnano nel giardino comunale

I dirigenti scolastici cittadini e il Comune di San Benedetto hanno sottoscritto il nuovo “Protocollo 0-6” per sostenere la crescita dei bambini che vivono in questa città. Per il Comune ha firmato il sindaco Pasqualino Piunti alla presenza dell’assessore alle Politiche sociali Emanuela Carboni, della presidente della commissione Politiche sociali Mariadele Girolami. Per le scuole, hanno aderito i dirigenti scolastici dei tre Isc cittadini, la scuola dell’infanzia e sezione primavera paritarie del Divino Amore e del Merlini, la scuola dell’infanzia e primaria dell’Immacolata Concezione, la scuola dell’infanzia San Giovanni Battista, i nidi comunali La Mongolfiera e Il Giardino delle Meraviglie, le sezioni primavera comunali La Girandola e Il Girasole, la sezione primavera La Tana dei Birichini, i centri per l’infanzia Baby World, Barbalbero, La Casetta incantata e il nido domiciliare Casa Jasmine.

Il documento prevede azioni a favore della continuità educativa nel passaggio dei bambini dai servizi educativi 0-3 anni (nidi e sezioni Primavera) alle scuole dell’infanzia e la condivisione di progettualità educative e didattiche “in rete”. Il protocollo contiene dunque compiti e finalità dell’attuazione sull’intero territorio comunale di un sistema integrato di educazione e istruzione per i bambini dalla nascita a sei anni di età, in ottemperanza alla recente riforma scolastica.

Con l’attuazione di un sistema integrato di educazione e istruzione 0-6 anni, si dà la possibilità ai piccoli cittadini sambenedettesi di essere protagonisti, in prima linea, di questa svolta storico – culturale in cui, per l’appunto, i nidi, le sezioni primavera, i centri per l’infanzia, ovvero tutti i servizi educativi 0-3 anni della città, entrano a far parte, a pieno titolo, del sistema integrato di educazione e istruzione nazionale, al quale il Comune ha aderito già nel 2017 ricevendone i relativi finanziamenti riconfermati dalla Regione anche per il 2018. E proprio in quest’ottica, a margine della firma è stato presentato il seminario dal titolo “Zerosei a che punto sei? – L’attuazione di un sistema integrato di educazione e di istruzione 0-6 dell’Ats21” in programma il 10 gennaio 2019 all’auditorium comunale con cui verrà lanciato il piano di formazione per l’infanzia da 0 a 6 anni dell’Ambito sociale 21.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X