Quantcast
facebook rss

Il Palermo rallenta,
il Benevento cala il tris

SERIE B - La capolista bloccata dallo Spezia alla "Favorita". I campani vincono 3-0 e salgono al 7° posto. Il Lecce liquida il Padova ed è secondo. Dopo i successi di Cosenza e Carpi, e con il Livorno in netta ripresa (5 punti nelle ultime 3 giornate), fa bene il presidente dell'Ascoli, Tosti, a ripetere di guardarsi prima alle spalle. Prossimo turno mercoledì 26 e giovedì 27 dicembre
...

di Andrea Ferretti

Il Palermo soffre e pareggia in casa con lo Spezia. I rosanero restano al comando, ma i punti di vantaggio sulla seconda (la nuova vice capolista è il Lecce) sono scesi da tre a due. Lo Spezia stacca l’Ascoli che all’11° posto ora è da solo, a due punti dalla zona playoff. Alla “Favorita” tutto nel primo tempo: vantaggio di Falletti e pareggio di Capradossi. Nellonscorcio finale del 17° turno di andata, tre gol del Benevento al Crotone. I campani, in gol con Insigne, Coda su rigore (stavolta non l’ha sbagliato) e Buonaiuto, salgono al 7° posto mentre i calabresi restano sul fondo. Intanto, nell’anomala gara all’ora di pranzo, la Salernitana fa sua la sfida col Foggia, due squadra con allenatori all’esordio: Gragucci ha la meglio su Padalino grazie al gol di Vitale nell’extratime. D’Orazio a dieci minuti dal triplice fischio regala invece tre punti al Cosenza, corsaro a Venezia. Il Lecce si porta al secondo posto dopo aver steso il Padova. In gol Scavone, Armellino e Lucioni per i giallorossi pugliesi, Capello e Bonazzoli (entrambi dal dischetto) per i veneti. Due volte in vantaggio (Verre e autogol di Camigliano) il Perugia a Cittadella, e due volte ripreso dai padroni di casa con Schenetti e Branca: entrambe restano nella zona alta della graduatoria. Nelle gare del sabato, Castori e il suo Carpi vincono a Cremona grazie ai gol di Pachonik e Jelenic (Paulinho per i grigiorossi), mentre il Livorno blocca il Verona. Visti i risultati di Carpi, Livorno e Cosenza fa bene il presidente dell’Ascoli, Giuliano Tosti, a ripetere che bisogna guardarsi prima alle spalle. Il mezzo passo falso del Verona è stato accolto con grande simpatia dal Brescia, soprattutto dopo il punto strappato (è proprio il caso di dirlo) ad Ascoli, con Bisoli che al 94° ha annullato il primo centro stagionale di Rosseti. Mercoledì 26 dicembre la B sarà di nuovo in campo, l’Ascoli lo farà giovedì 27 a Palermo.

Coda del Benevento stavolta il rigore non l’ha sbagliato: ottavo centro stagionale

LA 17^ GIORNATA DI ANDATA

Venerdì 21 dicembre ore 21 Ascoli-Brescia 1-1

Sabato 22 dicembre ore 15 Cremonese-Carpi 1-2, Livorno-Verona 0-0

Domenica 23 dicembre ore 12,30 Salernitana-Foggia 1-0

Domenica 23 dicembre ore 15 Cittadella-Perugia 2-2, Lecce-Padova 3-2, Venezia-Cosenza 0-1

Domenica 23 dicembre ore 17,30 Spezia-Palermo 1-1

Domenica 23 dicembre ore 21 Benevento-Crotone 3-0

Riposa: Pescara

LA CLASSIFICA: Palermo 31 punti, Lecce 29, Brescia 28; Verona, Pescara e Cittadella 26, Benevento 25, Perugia e Salernitana 23, Spezia 22, Ascoli 21, Venezia 20, Cremonese 19, Cosenza 18, Carpi 16, Crotone e Foggia 12, Padova e Livorno 11.

I MARCATORI

14 gol Donnarumma (Brescia)

9 gol Mancuso (Pescara)

8 gol Coda (Benevento)

6 gol La Mantia (Lecce), Nestorovski (Palermo), Palombi (Lecce), Verre e Vido (Perugia)

5 gol Bocalon (Salernitana), Bonazzoli (Padova), Diamanti (Livorno), Di Mariano (Venezia), Finotto (Cittadella), Mancosu (Lecce), Okereke (Spezia), Torregrossa (Brescia), Tutino (Cosenza)

4 gol Ardemagni (Ascoli), Falco (Lecce), Morosini (Brescia), Pazzini (Verona), Schenetti e Strizzolo (Cittadella), Kragl (Foggia), Trajkovski (Palermo)

3 gol Brosco e Cavion (Ascoli), Bandinelli e Insigne (Benevento), Bartolomei e M. Ricci (Spezia), Capello e Cappelletti (Padova), Citro (Venezia), Casasola e Di Tacchio (Salernitana); Budimir, Firenze e Kwankwo (Crotone), Di Carmine (Verona), Jelenic (Carpi), Iori (Cittadella), Mazzeo (Foggia), Maniero (Cosenza), Melchiorri (Perugia), Monachello (Pescara), Mogos (Cremonese), Mokulu (Carpi), Moreo e Puscas (Palermo)

2 gol Asencio e F. Ricci (Benevento), Baclet (Cosenza), Bisoli (Brescia), Paulinho e Brighenti (Cremonese), Ninkovic (Ascoli); Mazzocco, Cappelletti e Ravanelli (Padova); Iemmello, Loiacono, Gerbo, Tonucci, Deli, Galano, Camporese e Cicerelli (Foggia), Ryder Matos e Caracciolo (Verona); Pasciuti, Vano e Concas (Carpi), Bentivoglio (Venezia); Brugman, Cocco, Del Sole e Gravillon (Pescara), Rosina (Salernitana), Tabanelli (Lecce), Giannetti e Raicevic (Livorno); Galabinov, Gyasi, Crimi e Pierini (Spezia), Henderson e Zaccagni (Verona); Falletti, Rajkovic e Salvi (Palermo), Tremolada (Brescia)

IL PROSSIMO TURNO – Mercoledì 26 dicembre ore 15 Brescia-Cremonese, Carpi-Livorno; giovedì 27 dicembre ore 19 Pescara-Salernitana; giovedì 27 dicembre ore 21 Cosenza-Salernitana, Crotone-Spezia, Verona-Cittadella, Padova-Benevento, Palermo-Ascoli, Perugia-Foggia. Riposa il Lecce.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X