Quantcast
facebook rss

Schianto all’incrocio a Campo Parignano,
donna di 42 anni finisce all’ospedale

ASCOLI - E' avvenuto all'interno del "quadrilatero" dove ormai le mancate precedenze e i sinistri sono all'ordine del giorno. Alla guida due donne: la peggio alla conducente della Smart. Sul posto l'ambulanza del 118, una squadra dei Vigili del fuoco e una pattuglia della Polizia Municipale
...

La Smart finita contro un palo e poi contro il muro

di Andrea Ferretti

Incidente poco fa ad Ascoli, nel quartiere di Campo Parignano. A causa di una mancata precedenza, due automobili sono entrate in collisione all’altezza dell’incrocio tra via Montello e via Rismondo, nei pressi della sede dell’Inps. Alla guida due donne, una delle quali è stata trasporata al Pronto Soccorso dell’ospedale “Mazzoni”. E’ stato uno scontro spettacolare, tanto che una delle due vetture, una Smart, dopo l’impatto è finita contro un palo della segnaletica stradale stradicandolo, poi contro il muro esterno di un edificio situato all’angolo tra le due strade.

Alla guida V.G. di 42 anni, quella che ha riportato la peggio. Sul posto è giunta un’ambulanza del 118 e una pattuglia della Polizia Municipale che sta provvedendo ai rilievi e a ricostruire la dinamica del sinistro. Dopo i soccorsi prestati alle due donne – una se l’è cavata con ferite lievi e tanto spavento – sul posto sono arrivati anche una squadra dei Vigili del fuoco e il carro attrezzi che ha provveduto a caricare e portare via le automobili.

Nella zona gli incidenti sono ormai all’ordine del giorno. L’ultimo è avvenuto ieri, all’incrocio tra via Montello e via Damiano Chiesa, a pochi metri di distanza. La viabilità, in quella zona di Campo Psrignano è infatti davvero complicata. Il dedalo di strade che si sviluppano nel quadrialtero via Piave-viale Federici-viale Vellei-via Amadio è micidiale. Gli incroci si susseguono uno dopo l’altro, così come i differenti sensi di marcia. Insomma, se un automobilista non è residente e finisce da quelle parti, deve fare grande attenzione. E’ vietato distrarsi, nemmeno per un secondo. Ma purtroppo non è sempre così.

Una delle due auto mentre viene portata via dal carro attrezzi


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X