Quantcast
facebook rss

Parcheggio del cimitero al buio,
una manna per ladri e malintenzionati

OFFIDA - La spiacevole sorpresa di una residente la cui auto è finita notte tempo nel mirino dei ladri. La denuncia ai Carabinieri e l'invito a controlli più serrati. L'appello al Comune affinchè provveda a illuminare quella zona
...

Il parcheggio del cimitero di Offida che di notte resta buio e diventa terra di nessuno

di Simone Corradetti
Tentativo di furto con scasso nel parcheggio del cimitero di Offida, in viale Mazzini. Vittima di ignoti, stavolta, una giovane donna che abita proprio nei pressi del cimitero. Dopo essere uscita di casa, la donna si è recata nel parcheggio retrostante per salire a bordo della sua auto che aveva parcheggiato lì, come fa di solito, la sera precedente. Giunta sul posto, però, si è resa subito conto che qualcosa non andava. La sua auto era stata forzata con il chiaro tentativo di rubare qualcosa all’interno. Il danno alla fine è stato doppio perchè i vetri, nel frattempo aperti dai ladri, hanno permesso alla pioggia caduta durante la notte di allagare l’interno dell’abitacolo.
A quel punto si è recata nella locale Stazione dei Carabinieri dove ha denunciato quanto accaduto chiedendo agli stessi militari del’Arma controlli più serrati, sia di giorno che di notte, nella zona in cui risiede. La stessa dove, come ha riferito ai Carabinieri, nelle serate precedenti aveva notato aggirarsi un’auto sospetta, di colore nero e di grossa cilindrata. La donna ha colto questa spiacevole occasione anche per rinnovare al Comune l’invito a installare una illuminazione tale da scoraggiare eventuali malintenzionati. Attualmente, infatti, il parcheggio del cimitero dopo il tramonto resta completamente al buio. Gli episodi forse non sono collegati tra loro, ma recentemente, sempre a Offida, in due abitazioni di via Primo Maggio si sono introdotti i ladri che hanno rubato oggetti di valore facendo poi perdere le loro tracce.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X