Quantcast
facebook rss

L’impalcatura cade a pezzi,
il degrado in rua del Teatro

ASCOLI - Accade nel centro storico, a ridosso del Ventidio Basso che è uno dei luoghi simbolo della città. La situazione è in stand by da mesi e nessuno provvede alla rimozione dei pezzi di legno marcio
...

Rua del Teatro: quella che doveva essere una protezione del cantiere

di Andrea Ferretti

Rua del Teatro non è solo una delle tante strade e rue del centro di Ascoli. E’ la strada che fiancheggia il teatro Ventidio Basso, ovvero uno dei luoghi simbolo della città, frequentato da ascolani, turisti e tutti coloro che seguono i vari spettacoli proposti nel Massimo cittadino. Rua del Teatro è anche la strada dove la notte di Capodanno un gruppo di giovani, una decina di minuti dopo la mezzanotte, ha deciso di far brillare lì una bomba-carta che, se da una parte non ha svelgliato nessuno vista la particolare ricorrenza, dall’altra ha mandato in frantumi i vetri di uno studio professionale situato nell’edificio che fa angolo con via del Trivio. Prima l’intervento della Polizia, poi (per qualche ora) la transennatura di routine, quindi tutto come prima.

In rua del Teatro da mesi c’è uno spettacolo fuori ordinanza, che non ha nulla a che vedere con la deflagrazione del rudimentale ordigno esploso la notte di San Silvestro. E’ quel che resta di una protezione di legno sistemata alla base di una impalcatura di quello che dovrebbe essere un cantiere. Il tempo e l’incuria hanno prodotto una situazione di degrado alla quale nessuno sembra voler porre rimedio. Una situazione che sta producendo un danno di immagine per il centro storico e la città tutta, proprio a pochi metri dall’ingresso principale del teatro, nella stessa strada dove si trovano alcuni ingressi secondari della maestosa struttura, quella da cui si accede negli uffici e dietro le quinte, percorsa da attori e dagli addetti che allestiscono le scenografie degli spettacoli. Il Comune ha la facoltà non solo di rimuovere tutto ciò che si trova in mezzo alla strada (di sua proprietà), ma anche di ordinare ai proprietari dell’edificio la messa in sicurezza buttando via e sostituendo i pezzi di legno ormai marcio. Per diversi mesi del 2018 non è stato fatto nulla. La speranza è che qualcosa cambi con l’inizio del nuovo anno. Incrociamo le dita.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X