Quantcast
facebook rss

Omicidio Biancucci,
una svolta nelle indagini:
in manette anche un ascolano

MONTEGIORGIO - Salgono a tre gli arresti per la barbara uccisione dell'anziana donna: dopo l'arresto compiuto nel settembre scorso ora sono finiti dietro le sbarre un giovane residente nel Piceno e una donna bulgara considerata il "palo"
...

Terzo arresto nell’ambito delle indagini sulla morte di Maria Biancucci, la 79 anni, trovata senza vita, con mani e piedi legati, sul letto nella sua casa ad Alteta di Montegiorgio l’11 marzo dello scorso anno.

Una donna di circa 40 anni di nazionalità bulgara è stata infatti arrestata dai carabinieri del comando provinciale di Ascoli che hanno condotto le indagini fino alla svolta odierna.
La donna, residente nel Fermano, avrebbe fatto da palo agli altri due soggetti arrestati nei mesi scorsi: un fermano bloccato nel settembre 2018 e un giovane residente nell’hinterland ascolano finito in carcere nel dicembre scorso, ma il cui fermo è stato reso noto solo oggi. La donna è stata trasferita nel carcere femminile di Castrogno a Teramo. Stamattina è stata sottoposta ad interrogatorio di garanzia. I tre arrestati sono tutti accusati di concorso di omicidio volontario e rapina aggravata. Lunedì è in programma una conferenza stampa in Procura a Fermo alla presenza anche dei vertici dei carabinieri.

Dramma di Montegiorgio, aperto un fascicolo contro ignoti per omicidio

Rapina finisce in tragedia, donna trovata morta legata al letto Il figlio: «Me l’hanno ammazzata»

Omicidio di Maria Biancucci: arrestato un uomo di 49 anni, decisive le tracce di dna


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X