facebook rss

Maxi rogo a Martinsicuro:
il sindaco Vagnoni impone
di tenere chiuse porte e finestre

INCENDIO - Il provvedimento è in vigore nel raggio di un chilometro dal luogo del deposito di materiali edili andato distrutto. Il primo cittadino ha anche imposto il divieto di raccogliere verdura a foglia e foraggio per gli animali. Sono in corso accertamenti anche negli allevamenti della zona. Interessata l'area al confine con l'Ascolano

La colonna di fumo che si è levata dal rogo

Divieto di aprire porte e finestre nel raggio di un chilometro dal luogo del maxi incendio che ha devastato giovedì il deposito di materiali edili della ditta Achille Tommolini lungo la Statale 16 all’altezza del chilometro 393,800. E’ quanto prevede l’ordinanza firmata dal sindaco di Martinsicuro, Massimo Vagnoni, che ha anche imposto il divieto di raccogliere verdura e foraggio nella medesima zona. Sono stati disposti controlli specifici anche negli allevamenti della zona. «A fini esclusivamente precauzionali e sentiti i servizi sanitari competenti -ha spiegato il sindaco- ho emesso l’ordinanza che avrà validità sino alla comunicazione degli esiti delle analisi in corso in riferimento alle sostanze generate dal l’incendio». L’area interessata è a poche centinaia di metri dal confine con il territorio provinciale di Ascoli.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X