Quantcast
facebook rss

Nella “Sala di Venere”
si celebrano le gesta
di Isadora Duncan

ASCOLI - Un sabato dedicato alla celebre danzatrice vissuta a cavallo tra il 1800 e il 1900. Letteratura, storia, musica e danza con la voce recitante di Cristiana Castelli, la performance del corpo di ballo di Claudia Di Battista Rodi, la musica del pianista Domenico Romano
...

Isadora Duncan

Scuola di danza Liaison e Associazione culturale “Ascoli per Ascoli” hanno messo a punto l’evento ch si svolge sabato 26 gennaio alle ore 18 ad Ascoli nella Sala di Venere, in corso Mazzini 251. Lo spettacolo coniuga la letteratura alla storia e la musica alla danza.

Cristiana Castelli

Con l’introduzione curata da Carla Bianchini e Davide Aliberti, al pubblico saranno proposte le gesta di Isadora Duncan, danzatrice statunitense che a cavallo tra il 1800 e il 1900 creò un nuovo modo di fare danza trasformandola in un gioco di veli fluttuanti. La voce recitante sarà quella dell’attrice ascolana Cristiana Castelli, new entry nel team organizzatore.

A danzare sarà il corpo di ballo di Claudia Di Battista Rodi composto da Laura Falconetti, Ludovica Petrelli, Gloria Gionfriddo e Valeria Paul, accompagnate al pianoforte dal maestro Domenico Romano.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X