facebook rss

Prestia, dal palco al thriller
Ecco “Operazione 1009”

ASCOLI - Il basso fiorentino, stella dei prosceni internazionali, presenterà il suo interessante romanzo domenica 3 febbraio presso la libreria Rinascita. Cospirazioni, amicizia e colpi di scena per l'indagine del commissario De Palma. A dialogare con l'autore ci sarà Luca Capponi

Uh thriller teso e coinvolgente, tra scenari internazionali, Toscana, musica, amicizia e…aeromodellismo. Argomenti apparentemente distanti tra loro ma ben oleati dalla penna di Giacomo Prestia, che nell’interessante “Operazione 1009” dà prova di abile narratore. Il libro, uscito per Viole Editrice, verrà presentato domenica 3 febbraio alle 18 presso la libreria Rinascita. A dialogare con l’autore ci sarà il giornalista/scrittore Luca Capponi.

Giacomo Prestia

C’è curiosità intorno all’opera del maestro Prestia, nato a Firenze nel 1960; maestro perché, da anni, è una delle voci più affermate del panorama lirico internazionale avendo calcato palchi ad ogni latitudine, spesso dividendo la scena con mostri sacri come Placido Domingo, Zubin Metha, Antonio Pappano, Claudio Abbado, Riccardo Muti. Insomma, un curriculum da paura. Così come da paura sono certi scenari tratteggiati nel suo romanzo, dove toccherà al commissario De Palma dipanare una matassa tanto intricata quando ricca di tensione, distacchi, riflessioni, trame politiche e cospirazioni; tutto parte dell’innocuo volo di un mini velivolo radiocomandato, che senza saperlo immortala con una videocamera di bordo ciò che non avrebbe mai dovuto immortalare.

 

 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X