facebook rss

Quintana, Fabio Picchioni
nuovo cavaliere della Piazzarola
che gli affida le Giostre 2019

ASCOLI - Dopo che si è arenata la trattativa con il faentino Nicholas Lionetti, il comitato biancorosso ha virato sul 25enne di Terni, ex giostratore di Porta Romana fino alla scorsa estate, con cui ha vinto un Palio nell'agosto 2016. L'accordo ha la durata di un anno
mercoledì 30 Gennaio 2019 - Ore 14:17
Print Friendly, PDF & Email

Fabio Picchioni durante la notturna di luglio 2018 con addosso i colori di Porta Romana (Foto Vagnoni)

di Andrea Ferretti

Fabio Piccchioni è il nuovo cavaliere della Piazzarola. L’ex giostratore del Sestiere di Porta Romana difenderà l’Arme biancorossa nelle due Quintane del 2019: la Giostra in notturna di sabato 13 luglio e quella di domenica 4 agosto. L’accordo è stato chiuso dal comitato di Sestiere – rimasto in sella con soli sette elementi dopo le dimissioni dell’ormai ex caposestiere Amedeo Lanciotti e altri cinque membri – che ha trovato a tempo record il sostituto di Nicholas Lionetti. Con quest’ultimo era stata intavolata da tempo una trattativa per il rinnovo del contratto, ma evidentemente il giovane cavaliere faentino e il padre Pasquale non l’hanno ritenuto adeguato alle loro richieste. La conferma di Lionetti era quasi fatta, ormai mancava solo la firma, ma alla fine non se n’è fatto più niente.

Nicholas Lionetti nel 2018 con la Piazzarola (Foto Vagnoni)

E la Piazzarola ha puntato decisamente su Fabio Picchioni che solo alcuni mesi fa ha interrotto il rapporto con Porta Romana, cui aveva regalato il Palio nell’agosto 2016 (alla sua seconda Quintana dopo un 2° posto ottenuto tre settimana prima nella notturna), ottenendo dal comitato rossoazzurro il nulla osta che gli poteva consentire di partecipare alla Quintana con un altro Sestiere. E così è stato. Alcuni membri del comitato di Sestiere della Piazzarola si sono recati a Terni per conoscerlo meglio, mentre la firma sul contratto è avvenuta ad Ascoli. Picchioni, che a Porta Romana correva con cavalli messi a disposizione dalla scuderia Atlanda di Emanuele Capriotti, quest’anno monterà cavalli di sua proprietà.

Tra gli avversari che Picchioni si ritroverà di fronte al Campo dei Giochi, c’è anche il giovane ascolano Lorenzo Melosso, suo grande amico, con il quale ha condiviso i tre anni vissuti a Porta Romana quando Melosso junior era il suo “secondo”. Il contratto firmato da Picchioni ha la durata di un anno. E non potrebbe essere altrimenti visto che a fine 2019 ci sono le elezioni per il rinnovo dei comitati di Sestiere. L’avventura del fantino ternano con la Quintana di Ascoli, dunque, non si interrompe.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X