facebook rss

L’Offida espugna Castignano
tra polemiche sugli spalti
Villa Sant’Antonio
torna a sorridere

PRIMA CATEGORIA/IL PUNTO - Rimanda l'appuntamento con la vittoria la Real Virtus Pagliare fermata 3-3 dal Piane di Montegiorgio. I rossoazzurri si prendono la quarta posizione vincendo l'acceso derby. Scivolano la Cuprense e la Mariner sconfitta dai ragazzi di Settembri. Il Centobuchi accorcia sulla zona playout, per la Jrvs Ascoli un punto d'orgoglio.

di Salvatore Mastropietro

E’ andata in archivio la seconda giornata di ritorno del girone D del campionato di calcio di Prima Categoria. Primo sostanzioso allungo in vetta alla classifica della Monterubbianese, che si conferma la squadra più in forma del raggruppamento portandosi a +6 sulle inseguitrici Monsampietro e Real Virtus Pagliare. La squadra allenata da Elio Silvestri è stata fermata ancora sul campo di casa da un coriaceo Piane di Montegiorgio in un match terminato con un rocambolesco 3-3.

La festa dell’Offida negli spogliatoi di Castignano dopo il vittorioso derby

Si conferma in zona playoff l’Offida, che ha espugnato il difficile campo del Castignano (0-2) in una gara accesa sul campo e sugli spalti. Al termine della sfida, tante le polemiche scaturite da un presunto gesto del presidente offidano Giovanni Stracci, reo di aver mostrato il dito medio al pubblico di casa. Lo stesso Stracci ha voluto stemperare le tensioni successivamente con un commento pubblicato su Facebook in cui ha definito «amico il pubblico di Castignano», specificando di aver risposto in modo allegro a una persona che lo aveva insultato per tutta la gara. Polemiche extracampo a parte, i biancorossi sono scivolati momentaneamente a -1 proprio dai cugini rossoazzurri, ora imbattuti da otto giornate consecutive.

Torna al successo il Villa Sant’Antonio di mister Settembri (Foto Edo)

Dopo tre successi di fila, torna alla sconfitta l’Azzurra Mariner. La squadra di Amadio è stata sconfitta 2-1 dal Villa Sant’Antonio, che ha invece invertito la rotta dopo due dischi rossi consecutivi. Torna a perdere anche la Cuprense (1-0 sul campo dell’Afc Fermo) di Francesco Carbone, una delle squadre più in forma dell’ultimo periodo. Tutte queste squadre restano fuori dalla zona playout, che però incombe complice una classifica sempre molto corta.

Resta impelagato nelle zone calde lo Sporting Folignano, reduce da un turno di riposo e pronto a tornare in campo contro il Piane di Montegiorgio. Sono adesso solo tre i punti di vantaggio che gli uomini di Paoletti conservano sulla penultima posizione, che condanna alla retrocessione diretta. Quest’ultima è occupata dal Centobuchi, che nell’ultimo turno ha conquistato un buon pareggio (0-0) contro il Monsampietro. La squadra tornata ad essere allenata da Lupi sembra essere in ripresa. Nel prossimo turno ci sarà il turno di riposo, che potrà essere utile per preparare al meglio gli scontri diretti successivi. Anche la Jrvs Ascoli ha ottenuto un pareggio (0-0 casalingo con la Grottese), a conferma di una voglia di battagliare ritrovata, nonostante una classifica praticamente compromessa.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X